MARLENE KUNTZ

MARLENE KUNTZ

MUSICA / VIDEO ARTE – 55’
1718 OTTOBREPALLADIUM – H 20:30 – € DA 20 A 14
CONSULTA IL PROGRAMMA DI SALA
«Ci vuole più fantasia a veder balenare milioni di elettroni in un millesimo di millimetro, che non a immaginare un sabba di streghe o una danza di ninfe e di gnomi», sono queste le parole che usa il filosofo Francesco Orestano sul numero de Il Bo l’8 febbraio 1935 per parlare di scienza e poesia. Tanto allora come oggi è possibile sostenere e affermare che la scienza non sia mai stata l’assassina ne tantomeno la mandante della morte della poesia.
 
“La poesia della scienza” è, infatti, il titolo del nuovo spettacolo che i Marlene Kuntz hanno presentato in prima assoluta al Night Safari Festival di Torino, all’interno del Bioparco Zoom. Un progetto che fonde insieme l’idea di video arte informa di concerto; un viaggio emozionale nella scienza che, avvalendosi e nascendo dall’improvvisazione, è in grado di creare una colonna sonora sempre nuova sulle immagini di Jean Painlevé.
 
Sono proprio alcuni filmati del regista-scienziato-inventore francese, estratti dalla collezione “Science is fiction”, a fare da sfondo alla musica. Ipnotici e impossibili da classificare, i film scientifici di Painlevé hanno bisogno di essere visti per crederci: immagini così piene di surreale meraviglia, che risulta davvero difficile pensare possano appartenere al mondo subacqueo. Un paesaggio unico in grado di dire molto sulla poesia non solo del paesaggio, ma anche dell’entusiasmo con cui è palpabile siano state girate.
 
Un tuffo nel blu, quello della band cuneese, da sempre in grado di distinguersi per la sua originale creatività, che ha portato i suoi membri a creare uno spettacolo nuovo, dove natura, arte e musica si incrociano dando vita a una nuova esperienza percettiva. A loro il merito di restituire un senso a ricerche e pellicole che corrono il rischio di essere dimenticate ma che, con il giusto stimolo e una nuova lettura, sanno ancora parlare il linguaggio contemporaneo di coloro che si prestano all’ascolto.
 
Musiche live Marlene Kuntz Cristiano Godano chitarra Luca Bergia batteria Riccardo Tesio basso
Immagini tratte da “Science is fiction” del British Film Institute
Titoli filmati Hyas et stenorinques, Oursins, Comment naissens des méduses, Transition de phase dans les cristaux, Liquides, L’hippocampe
Scelta e montaggio dei filmati ad opera di Stefano Boni e Grazia Paganelli
Foto © Alessandro D’Urso