minimum fax racconta il Festival

Una nuova collaborazione all’insegna della letteratura e della nuova narrativa italiana quella tra Romaeuropa Festival e minimum fax. A vent’anni dalla sua nascita, la casa editrice italiana vanta molteplici attività, che abbracciano un campo d’indagine ampio, capace di spaziare dall’editoria narrativa e saggistica, al cinema, per arrivare alle letture dal vivo di matrice teatrale. Primo risultato di questa collaborazione è la produzione di 12 programmi di sala, per altrettanti spettacoli del Romaeuropa Festival 2015, a cura di 12 autori -tra i migliori della narrativa italiana contemporanea- selezionati da Christian Raimo per minimum fax. I programmi di sala, oltre a essere strumento informativo, sono così progettati per offrire allo spettatore una nuova modalità d’avvicinamento allo spettacolo, attraverso delle letture creative da collezionare.

Giordano Tedoldi > May B
Rosella Postorino > Nos limites
Valerio Mattioli > Gymnopédies | Henri Michaux : Mouvements
Rossella Milone > Kaash
Carlo Mazza Galanti > Operetta burlesca
Francesco Longo > Le mouvement de l’air
Nadia Terranova > Io, Nessuno e Polifemo. Intervista impossibile
Paola Soriga > Laika
Veronica Raimo > Animali da bar
Fabio Severo > Questcequetudeviens?
Francesco Pacifico > nulla è andato perso

Giovanni Robertini > Epica Etica Etnica Pathos – 25 anni
Claudia Durastanti > Laughter in the Dark

minimumfax_logo


Collaborano, inoltre, alla stesura dei programmi di sala di Romaeuropa Festival 2015:
Rossella Battisti > Conceal | Reveal
Donatella Bertozzi > Verklärte Nacht
Luca Del Fra > AlefBa | Stimmung | Hyperion di Bruno Maderna | Sonatas and Interludes Acustica | Pictures at an exhibition | Schwanengesang D744  | Mount Olympus – To glorify the cult of tragedy
Piersandra Di Matteo > Giulio Cesare. Pezzi staccati
Anna Maria Monteverdi > 887
Andrea Penna > Vortex Temporum
Don Pasta > Cuisine & Confessions
Elisa Biscotto > DNAeurope