AUDIZIONE DELLA FONDAZIONE ROMAEUROPA ALLA COMMISSIONE CULTURA DEL COMUNE DI ROMA CAPITALE

AUDIZIONE DELLA FONDAZIONE ROMAEUROPA ALLA COMMISSIONE CULTURA DEL COMUNE DI ROMA CAPITALE

 

Su iniziativa della Presidente Michela Di Biase, la Fondazione Romaeuropa Arte e Cultura è stata convocata per una audizione dalla Commissione Cultura del Comune di Roma questa mattina 18 febbraio 2014.
La Fondazione Romaeuropa ( riconosciuta con Personalità giuridica sin dal 1990 e sotto la tutela del Mibact), rappresentata dal Presidente Monique Veaute e dal Direttore Generale ed Artistico Fabrizio Grifasi, esprime il suo ringraziamento alla Presidente Di Biase e ai membri della Commissione per questa opportunità.
Nel corso dell’audizione sono stati affrontati i temi dell’azione storica in sostegno alla creazione contemporanea, all’internazionalità e alle iniziative artistiche sul territorio cittadino che Romaeuropa ha sviluppato nel corso di 29 anni di attività, attraverso il Romaeuropa Festival, la Promozione danza, le attività del teatro Palladium, Digitalife e la formazione del pubblico, con un modello istituzionale originale e partecipato dal Comune, dalla Regione, dalla Ambasciate, dagli Istituti culturali europei e da altri soggetti.Il Direttore di Romaeuropa Fabrizio Grifasi ha inoltre presentato alla Commissione il report completo delle attività 2013 che è consultabile all’indirizzo www.romaeuropa.net.
La Presidente della Fondazione Romaeuropa Monique Veaute ha chiesto alla Commissione di valutare una iniziativa che coinvolga la Giunta e il Consiglio Comunale al fine di stabilizzare e riconoscere questo lungo percorso attraverso l’inserimento della Fondazione tra gli Enti Culturali di cui all’apposito comma 2 art. 1 del Regolamento Comunale che disciplina appunto i rapporti con tali soggetti, considerato che il Comune è socio della Fondazione dal 2002 ( Delibera della Giunta Comunale n. 102/02).
La Presidente Veaute ha altresì posto la questione dell’individuazione di un luogo stabile dove continuare durate tutto l’anno le attività della Fondazione e che diventi non solo la casa di Romaeuropa ma delle attività sul contemporaneo che essa ha dimostrato di saper sviluppare al servizio della città e in rete con decine di operatori e strutture culturali diverse.

Romaeuropa conferma infine la sua disponibilità a collaborare con l’Università Roma Tre, la Regione Lazio e il Comune di Roma per il futuro corso del teatro Palladium, nel rispetto delle reciproche competenze ed esigenze.