DONATO PICCOLO – Orchestra stocastica (Butterfly effect 2)

DONATO PICCOLO – Orchestra stocastica (Butterfly effect 2)

Il progetto consiste nella realizzazione di una piccola orchestra stocastica, ovvero composta da una serie di elementi meccanici e motori capaci di far suonare oggetti di vita quotidiana attraverso una pratica “gestuale”. Ogni elemento singolo è legato al tutto e si alimenta dal tutto essendo questi elementi concatenati tra di loro ed essendo tutti consequenziali. Un gesso su una lavagna, delle uova che sbattono, una goccia d’acqua, la lama di una sega che taglia, posate che percuotono oggetti, una sedia che cade, etc.; tutti rumori comuni, ma che nella giusta composizione e nell’attento ascoltare diventano melodie introvabili e sofisticate, ottenute grazie alla quotidianità dei gesti.

Donato Piccolo è nato a Roma il 14 ottobre del 1976. La sua arte investiga vari fenomeni naturali ed emozionali, spesso attraverso strumenti tecnologici e meccanici. Attraverso un profondo studio delle facoltà cognitive l’arte di Piccolo analizza gli aspetti percettivi del mondo naturale. Le sue opere approfondiscono fenomeni naturali, fisici, biologici e scientifici che sono alla base della vita, utilizzando l’aspetto emotivo come strumento. Piccolo vive e lavora in Italia a Roma.