Tutti i numeri della RiCreazione
REF15, IL FESTIVAL DEI RECORD

Tutti i numeri della RiCreazione

Si è conclusa martedì 8 dicembre la trentesima edizione di Romaeuropa Festival.

76 giorni di programmazione con 48 appuntamenti dedicati al teatro, alla musica, al nuovo circo alla danza, e alle arti visive (con la mostra Digitalife: Luminaria) dislocati in 15 location romane per accogliere il sempre più numeroso e variegato pubblico che da trent’anni attende questo appuntamento presieduto da Monique Veaute con la direzione generale e artistica di Fabrizio Grifasi e vetrina dell’eccellenza della scena internazionale.

Circa 42.000 le presenze al Romaeuropa Festival 2015 inclusi i visitatori della sesta edizione di Digitalife – per un importante incremento dell’incasso complessivo del 27% che sfiora la cifra di 600.000 euro.

Particolarmente significative le presenze alla sola programmazione performativa del festival con una crescita del 27% rispetto alla scorsa edizione.

Straordinaria l’attenzione della stampa e dei media: 351 articoli sulla stampa quotidiana e periodica, 520 articoli sulla stampa on line, 57 servizi giornalistici televisivi e 218 radiofonici, con 323 giornalisti accreditati.

Forte la partecipazione anche sui canali web della Fondazione Romaeuropa: cresce del 23% la comunità di Facebook, mentre Twitter vanta un incremento del 29% di followers. Sono stati oltre 100.000 i visitatori del nostro sito che hanno navigato circa 400.000 pagine e 80.000 sono state le visualizzazioni dei video degli spettacoli del REF 15 pubblicati sul nostro canale YouTube.
L’hashtag #MO24, utilizzato per la replica dello spettacolo di 24 ore “Mount Olympus” di Jan Fabre, entra nella notte tra il 17 e il 18 ottobre nei trend topic nazionali con un lungo seguito di partecipazione e condivisione su Facebook e Instagram amplificato dai 5.500 plays unici per la diretta streaming dello spettacolo.

La nuova partnership istituzionale con RAI (RAI Radio2, RAI Cultura, RAI Radio3) ha permesso momenti di approfondimento e partecipazione attraverso i consueti appuntamenti settimanali con RAI Radio2 Refresh, le dirette radiofoniche da Digitalife di Radio2 e Radio2 Musical Box, gli speciali monografici, l’integrale dello spettacolo “Kaash” di Akram Khan su RAI 5 e gli approfondimenti su Radio3, oltre alla realizzazione di uno spot istituzionale messo in onda sulle reti televisive pubbliche.

Ad accompagnare la programmazione artistica i 15 progetti di formazione che hanno coinvolto attivamente studenti, allievi delle accademie di danza e teatro, danzatori professionisti, giovani performer, fotografi, bambini e, in generale, il pubblico più curioso, avvicinandolo ai nuovi linguaggi della scena attraverso laboratori pratici, incontri con gli artisti, ed introduzioni dedicate ai singoli spettacoli.

Così Romaeuropa Festival, che si avvale delle sovvenzioni pubbliche e private e fa parte dei network europei Theatron e Aerowaves finanziato dall’unione europea, si autofinanzia per circa il 35% del suo budget.

Per questo successo la Fondazione Romaeuropa desidera ringraziare tutti i partner del Festival: il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Roma Capitale, la Regione Lazio, la Città Metropolitana di Roma Capitale-, la Camera di Commercio di Roma e del Lazio, la Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo, l’Unione Europea. Il Gioco del Lotto, Acea e la RAI; le istituzioni internazionali: Ambasciate di Francia, Spagna, Olanda, Germania, Belgio, Regno Unito, Irlanda, Ungheria, Danimarca e Svizzera; gli Istituti di cultura quali l’Institut Français, la Délégation du Québec, il Goethe-Institut, il British Council; la Fondazione Nuovi Mecenati e Le Fresnoy-Studio National des arts contemporains; le istituzioni pubbliche: Teatro di Roma, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il MAXXI, il MACRO e la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma; i teatri privati: Teatro Brancaccio, Auditorium Conciliazione, Teatro Vascello e Teatro Vittoria; le reti internazionali Theatron, Aerowaves, The Littel Project by Guy Cassiers, Centquatre-Paris; i media partner RAI Radio2, RAI 5, RAI Radio3, minimumfax, Deezer.

Appuntamento al prossimo autunno per la 31esima edizione del Romaeuropa Festival!