ANTONIO CARALLO – PUGLIA IN SCENA

ANTONIO CARALLO – PUGLIA IN SCENA

24 marzo
h20.30

Una introspezione coreografica, una storia personale della danza, un racconto sul corpo è quanto propone Antonio Carallo con Re-Play, assolo dove condensa la sua visione tutta mediterranea del “Tanztheater”, facendo incontrare Pina Bausch con il principe Amleto.
Danzatore storico della Compagnia di Bausch, con cui lavora dal 1985 al 1990 e poi dal 1995 al 1997, Carallo nella sua carriera ha collaborato tra l’altro con Jérôme Bel, Pippo Delbono, Alain Platel e Les Ballets C de la B. Esperienze che lo hanno reso in certo modo uno dei principali interpreti italiani del Tanztheater, portandolo a condurre stage in tutta Europa.
Evento traumatico per l’intero universo della danza e avvertito con particolare forza da Carallo stesso, la morte di Pina Bausch è anche alla base di questo Re -Play, ma sarebbe un errore pensare a uno spettacolo melanconicamente celebrativo. È invece l’occasione per ricomporre una personale visione di alcuni momenti della danza contemporanea che Carallo porta avanti con leggerezza e ironia, facendo rivivere al suo corpo personaggi, momenti e storie che hanno segnato la sua carriera e la sua vita personale.
Da qui anche il titolo di Re-Play, per indicare un assolo creato sulla base di squarci di opere già esistenti, allestite in un diverso contesto per trasformarlo in un racconto della personalità artistica di questo danzatore e coreografo. Ecco allora che Carallo torna a indossare il vestito femminile bianco e a cantare My Way, come faceva Pina Baush in un suo celeberrimo spettacolo, al fine di personificare sul palcoscenico la stessa coreografa tedesca che si confronta con un personaggio shakespeariano del tutto particolare. Si tratta dell’Amleto creato da Carallo per L’ultimo spettacolo di Bel: i due, Bausch e Amleto, naturalmente si trovano nella reggia di Elsinore, che è solo il punto di partenza per divagazioni sul tema dell’«Essere o non essere» che, con un sottile senso del paradosso, in Re-play «non è più il problema», ma solo uno strumento di racconto.

Direzione e interpretazione Antonio Carallo
Musiche Frank Sinatra, Miss Kittin – Felix da Housecat, The Doors
Luci Lucia Manghi, Antonio Carallo
Costumi Artelier Costumi Bari e Antonio Carallo