ARCHITECTURE IN HELSINKI

ARCHITECTURE IN HELSINKI
Romaeuropa 2017

17 ottobre
Circolo degli Artisti

Tornano a Roma gli australiani dal retrogusto freak con un nuovo disco fresco di stampa, Moment Bends. Più che architetti, l’eccentrica band di Melbourne sembra essere composta da alchimisti alla perenne ricerca di suoni altri. La loro musica si avvale di una vasta gamma di strumenti, dai sintetizzatori analogici, campionatori e glockenspiel, fino agli strumenti classici come tromba, tuba, trombone, clarinetto, flauto dolce e alle più convenzionali chitarra, basso e batteria. Pop-progressive, a volte non troppo armonico, sempre contaminato con la giusta razionalità, l’orizzonte espressivo degli Architecture in Helsinki accoglie forme differenti e spesso, in apparenza, antitetiche: sinfoniette e caroselli, kraut-rock e spacepop, electro-beat e psycho-funk. In altre parole, goliardie e raffinatezze.

 

La sensibilità musicale del Romaeuropa Festival supera i limiti definiti, attraversa territori sempre diversi alla ricerca delle sonorità che esprimono e raccontano la complessità del contemporaneo. Da questa attenzione nasce la rassegna SCONFINI prodotta dal Circolo Degli Artisti e che vedrà sul palco del club di Piazza Lodi e al Palladium, tra ottobre e novembre, alcune tra le migliori band internazionali in circolazione.

 

 

Con il sostegno di

Main media partner

In partnership con

Main partner teatrale

In corealizzazione con

Main media partner

In partnership con

Main partner teatrale

In corealizzazione con