facebook_pixel

OMAGGIO A PHILIP GLASS

OMAGGIO A PHILIP GLASS
Romaeuropa 2017

23 novembre h21 @Auditorium Parco della Musica – sala Sinopoli

L’omaggio a Philip Glass, in occasione dei suoi 75 anni, realizzato dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e Musica per Roma propone un suggestivo confronto tra questo musicista statunitense, celebre per le colonne sonore e le collaborazioni con l’universo del rock e del pop, e la musica di due compositori europei, Igor Stravinskij e Arvo Pärt.
Di Glass, cui è dedicata la seconda parte della serata, si ascolteranno brani che arrivano dai suoi lavori di teatro musicale – Einstein on the Beach opera del 1976 che sta oggi vivendo una seconda giovinezza, Satyagraha (1979) e The Photographer (1982) -, e dalla colonna sonora del film di Martin Scorsese Kundun. Spiccano inoltre Freezing, una rarefatta canzone su testo di Suzanne Vega, composta da Glass per il suo album del 1985 Songs for liquid days, e soprattutto Evidence: si tratta della colonna sonora di un documentario realizzato a Roma nel 1995 da Godfrey Reggio, con cui Glass aveva già collaborato per film come Koyaanisqatsi. Ritroviamo la plastica fluidità ritmica, la potenza evocativa delle voci, le aperture melodiche e le cangianti sonorità orchestrali che sono la cifra di Glass. Elementi che si rispecchiano nelle partiture di Stravinskij – Quattro canti contadini russi, Concertino, Ave Maria e Pater Noster – e in quelle di Pärt – De Profundis e Pari intervallo -, per la vis ritmica, per la ricerca timbrica e per l’uso del coro, in particolare del canto sacro. Compositori lontani per origini, cultura e sensibilità vanno così a formare un impaginato che attraversa la musica del Novecento.

PROGRAMMA

Stravinskij, 4 Canti contadini
Pärt, De Profundis
Stravinskij, Concertino per 12 strumenti
Stravinskij, Ave Maria
Pärt, Pari intervallo
Stravinskij, Pater Noster
****
Glass, Einstein on the Beach: Knee Play#1
Glass, Evidence
Glass, Satyagraha: Evening Song
Glass, The Photographer: A Gentleman's Honour
Glass, Songs for liquid days: Freezing
Glass, Kundun: Escape from India
Glass, Einstein on the Beach: Knee Play#5

Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Ensemble Contemporaneo del Parco della Musica
Direttore Tonino Battista
Maestro del Coro Ciro Visco

In occasione dei 75 anni del compositore. Per la stagione Contemporanea di Musica per Roma in collaborazione con Romaeuropa Festival 2012

prodotto da Accademia Nazionale di Santa Cecilia e Fondazione Musica per Roma

Nato nel 1937 a Baltimora, Philip Glass, dopo un periodo di formazione europea, si trasferisce a New York nel 1967 dove fonda il suo ensemble. Considerato il massimo esponente del minimalismo contemporaneo, negli ultimi 25 anni ha creato oltre 20 opere, 8 sinfonie, diversi concerti e colonne sonore cinematografiche. La musica di Philip Glass, la sua carriera e le sue collaborazioni con artisti come Robert Wilson, Twyla Tharp, Allen Ginsberg, Woody Allen e David Bowie, hanno avuto uno straordinario impatto sulla musica e sul pensiero del nostro tempo.

Vai sul sito di Philip Glass

Con il sostegno di

Main media partner

In partnership con

Main partner teatrale

In corealizzazione con

Main media partner

In partnership con

Main partner teatrale

In corealizzazione con