DNA – DANZA NAZIONALE AUTORIALE: I SERATA

DNA – DANZA NAZIONALE AUTORIALE: I SERATA
Romaeuropa 2017

19 ottobre h20.30 @Opificio Telecom Italia

La serata inaugurale di DNA si compone di short works, lavori brevi che, come nelle altre serate, si tratti di studi, di estratti o lavori in divenire, si presentano anche come strutture aperte.
Francesca B. Vista – unica rappresentante del Lazio alla Vetrina Anticorpi XL 2012, sostenuta da triangolo scaleno teatro/Teatri di Vetro – e il musicista compositore Daniele Roccato, con iChange portano in scena ognuno il proprio strumento, un corpo e un contrabbasso. Un dialogo tra musica e movimento da cui scaturisce una griglia di possibilità dove spazio e suono diventano variabili profondamente collegate tra di loro.
DIATARAXIA noctuidae di Annalì Rainoldi – una delle proposte coreografiche di Short time, rassegna del MaggioDanza creata dal suo direttore Francesco Ventriglia – scardina il senso dei luoghi, il loro orientamento spaziale e simbolico attraverso uno studio introspettivo: il volo nomade di un’entità femminile, come quello della farfalla notturna, la diataraxia, sensibile a ogni perturbazione. Punto di partenza in Dolly di Giorgia Nardin – menzione speciale DNA nell’ambito del Premio GD’A Veneto 2012 – è la domanda: come la bambola Barbie nel tempo ha contribuito a modellare il corpo femminile e il modo con cui è considerato? Ne è nata una indagine sull’automatismo del corpo femminile e sul modo meccanico di abitarlo, di rendere la carne strumento, le azioni imposizioni.
Altra menzione al Premio G’DA Veneto 2012, Mono-dia-loghi Ritmici di Moritz Zavan è ispirato al Purusha, l’uomo cosmico della religione induista, l’essere originario dal cui smembramento sono scaturite tutte le cose. Ecco allora il danzatore come demiurgo dello spazio scenico, che viaggia dall’uno al molteplice, dal caos al ritmo che plasma la forma dell’ordine.
Daniele Ninarello – menzione speciale DNA nell’ambito del Premio Danza Prospettiva 2012 di Padova – con Trois Corps presenta un abile e divertito lavoro sui meccanismi di azione e reazione nel movimento. Un trio – in scena con lui, Marta Ciappina ed Elisa Dal Corso – dove uno stesso discorso scenico attraverso i corpi degli interpreti si articola in direzioni tra loro diverse e interdipendenti.

Consulta il programma di sala

PROGRAMMA

FRANCESCA B. VISTA ICHANGE
coreografia e performance Francesca B.Vista
con Francesca B. Vista e Daniele Roccato
musica di John Cage
versione per contrabbasso di Daniele Roccato

ANNALÌ RAINOLDI DIATARAXIA NOCTUIDAE
regia e coreografia Annalì Rainoldi
danza Federica Maine
musiche AA.VV. e Beats Antique

GIORGIA NARDIN DOLLY
di e con Giorgia Nardin
editing musicale e ambienti sonori Tommaso Marchiori

MORITZ ZAVAN MONO-DIA-LOGHI RITMICI
coreografia e danza Moritz Zavan
ideazione Moritz Zavan e Nicola Biondi

DANIELE NINARELLO TROIS CORPS
coreografia Daniele Ninarello
con la collaborazione di Marta Ciappina ed Elisa Dal Corso
musiche AA.VV

Con il sostegno di

Main media partner

In partnership con

Main partner teatrale

In corealizzazione con

Main media partner

In partnership con

Main partner teatrale

In corealizzazione con