ALVIN CURRAN

Endangered Species ossia
The Alvin Curran Fakebook

Endangered Species ossia <br> The Alvin Curran Fakebook
27 novembre 2016
Accademia di Francia Villa Medici
h 17
22570,22574,22579,22583,22692,22693,22702,23895,24077,24222,22502,23889,22587,22685,22498,22506,23462,23892,22591,23586,24086,24226,22566,22681,22557,22677,22485,22491,23463,23886,22477,22561,22671,23458,22553,23558,22462,23903,22549,23550,22545,23547,22530,22534,22540,23538,23541,23544,22433,22525,23447,23595,22452,22456,23452,23883,22428,22446,22448,22666,23439,23442,25231,25508,22440,23880,22424,22660,22420,23535,22416,23816,22413,22653,21847,21881,22401,23381,22394,23376,22407,23529,22390,23372,22387,23369,22377,22382,23409,23414,22360,22365,23397,23402,22369,23406,22374,23394,21987
da € 10 a € 15
ACQUISTA ONLINE

Programma di sala

Nato negli Stati Uniti ma ormai d’adozione romana, Alvin Curran è una figura di spicco nel panorama musicale contemporaneo. Allievo di Elliot Carter e cofondatore assieme a Frederic Rzewski, Allan Bryant e Richard Teitelbaum del gruppo romano Musica Elettronica Viva, Curran è stato uno dei principali animatori del panorama culturale e artistico romano e internazionale a partire dai primissimi anni ’70 fino a oggi grazie alla sua inesauribile curiosità ma anche a un percorso pieno d’incontri: dal gruppo d’improvvisazione Nuova Consonanza di Franco Evangelisti alla frequentazione con Bruno Maderna e Giacinto Scelsi, dal Folkstudio di Harold Bradley agli spettacoli avanguardistici del Beat’72.

In occasione della trentunesima edizione di Romeuropa Festival porterà in scena nella cornice dell’Accademia di Francia a Villa Medici il suo Endangered Species ossia The Alvin Curran Fakebook: un’autobiografia atipica in forma di composizione sonora.

Tra sperimentazione e ironia, Curran ripercorre quasi 50 anni della sua musica e costruisce una vera e propria antologia di ‘genuina musica impopolare’. Autobiografia e fake, dunque, come doppio riferimento: da un lato l’ormai popolare social network, dall’altro un vero e proprio assemblaggio di pezzi staccati. Più di 200 lavori sistemati per frammenti, itinerari, composizioni complete, materiali sonori sparsi, ora offerti all’ascoltatore nella loro nudezza e intimità. Quasi un riflesso sonoro del DNA di questo straordinario artista.


Durata 4h circa – durante il concerto sarà possibile uscire e rientrare
Audio processing Luca Spagnoletti, Angelo Maria Farro

Ringraziamenti speciali Simone Carella, Valentina Valentini, Alfredo Pirri, Susan Levenstein


villamedici_usa

Ricordami questo evento 2016-11-27 00:00:00 2016-11-27 00:00:00 Europe/Rome Endangered Species ossia The Alvin Curran Fakebook ALVIN CURRAN Accademia di Francia Villa Medici Romaeuropa info@romaeuropa.net