Background

ROBINSON IN SCENA AL REF18

Uno spazio dedicato al pensiero e alle sue differenti declinazioni, abitato dai grandi temi dell’attualità, della cultura, del giornalismo e della creazione artistica internazionale e animato dal confronto tra sguardi, voci e pratiche differenti. Dalla questione africana a quello sul colonialismo francese in Vietnam. Dalla distruzione di Aleppo, a quella di Curon, per approdare ad un approfondimento su un gigante della storia della musica come Frank Zappa.

Calendario:
martedì 18.9 h 18:00 con Felwine Sarr
giovedì 27.9 h TBA con Omar Rajeh
domenica 30.9 h TBA con Caroline Guiela Nguyen
mercoledì 10.10 h 19:30 introduzione a The Yellow Shark in Auditorium Parco della Musica
sabato 17.11 h TBA con Filippo Andreatta in Auditorium Parco della Musica


POST IT

Incontri Post-spettacolo con le icone della creazione contemporanea realizzati da REf in collaborazione con RAI Radio 3. Un dialogo immediato con gli artisti e le loro opere per continuare a ‘condividere’ l’esperienza dello spettacolo dal vivo anche dopo la chiusura del sipario.

Calendario:
martedì 25.9 h 22:00 con Agrupación Señor Serrano in Auditorium Parco della Musica
martedì 9.10 h 22:30 con Deflorian/Tagliarini al Teatro Argentina
venerdì 26.10 h 22:00 con Mario Martone al Teatro Vascello
venerdì 23.11 h 22:00 con Cecilia Bengolea e François Chaignaud al Teatro Vascello


LEARN & WATCH

Un focus su alcuni dei coreografi ospiti di REf18 dedicato agli allievi dell’Accademia Nazionale di Danza, attraverso il quale i partecipanti avranno la possibilità di incontrare e sperimentare le tecniche e le modalità di lavoro degli artisti. Il lavoro del coreografo verrà indagato attraverso diverse modalità: la pratica (una masterclass di 2 ore condotta dall’artista o da danzatori della compagnia), l’incontro teorico e, infine, la visione dello spettacolo.

Calendario:
giovedì 20.9 dalle h 11:00 alle 13:00 con Serge-Aimé Coulibaly
venerdì 28.9 dalle h 11:00 alle 13:00 con Omar Rajeh
venerdì 12.10 dalle h 11:00 alle 13:00 con Ali Moini

• PARTECIPA


MASTERCLASS

Tornano le masterclass per danzatori in collaborazione con DAF Dance Arts Faculty, tenute dalle principali compagnie internazionali presenti a REf18. Quest’anno saranno Sharon Eyal, Hofesh Shechter Company e Cecilia Bengolea & Francois Chaignaud a trasmettere tecniche e modalità di lavoro ai danzatori che decideranno di partecipare. Un’opportunità unica di studio, che si affianca alla visione dello spettacolo, presentato dagli stessi artisti per Romaeuropa Festival.

Calendario:
martedì 25.9 dalle h 11:00 alle 13:00 con Sharon Eyal
giovedì 18.10 dalle h 11:00 alle 13:00 con Hofesh Shechter Company
venerdì 19.10 dalle h 11:00 alle 13:00 con Hofesh Shechter Company
sabato 24.11 dalle 11:00 alle 13:00 con Cecilia Bengolea e François Chaignaud

• PARTECIPA


VIS À VIS

Un percorso laboratoriale, curato da Teatro e Critica, dedicato ai focus Dancing days e Anni luce, aperto al pubblico attraverso incontri informali con le compagnie protagoniste delle due sezioni, per esplorare le proposte più innovative del festival e riflettere sulle tendenze presenti e future della scena coreografica e teatrale.

Calendario:
domenica 22.10 h 19:00 con gli artisti di Dancing days in Mattatoio
venerdì 26.10 h 18:30 con gli artisti di Anni luce in Mattatoio


VEDERE L’ORESTEA

Un percorso di formazione, per insegnanti e studenti delle scuole superiori e studenti universitari, attorno alla visione dello spettacolo Orestea Agamennone, Schiavi, Conversio della compagnia Anagoor. Il progetto, in collaborazione con La Casa Dello Spettatore e l’Università degli Studi di Tor Vergata, è un’occasione di incontro e confronto, ma anche di approfondimento e ampliamento dell’esperienza della visione dal punto di vista specifico del rapporto tra arte antica e arte contemporanea.

Calendario:
mercoledì 3.10 dalle h 17:30 alle 19:00 con Anagoor al Teatro Argentina

IL MULINO

Il 15 novembre Jan Plamper, docente al Goldsmiths College dell’Università di Londra, incontrerà Mimmo Cuticchio e Virgilio Sieni, i quali presenteranno in quei giorni il loro spettacolo Nudità per REf18. Un incontro sorprendente tra Opera dei Pupi, coreografia e antropologia, sulle modalità con cui gli stati psicofisici si esprimono naturalmente attraverso il corpo e sull’origine e sviluppo di questo codice comunicativo universale.


REf18 MEETS DANZAEFFEBI

Danzaeffebi torna a dare la possibilità a 6 ‘spettatori speciali’ di seguire la danza del festival da più punti di vista: gli spettacoli, gli incontri di approfondimento, le masterclass tenute dai coreografi. Il progetto è aperto a tutti, non ci sono vincoli di età né è richiesta esperienza nell’ambito. I partecipanti saranno invitati a documentare gli eventi cui prenderanno parte attraverso i social network e producendo elaborati da pubblicare su Danzaeffebi.

La pagina relativa alla open call su cui è possibile leggere le condizioni di partecipazione è raggiungibile cliccando qui


DIGITALIVING

La nuova sezione di Romaeuropa Festival dedicata alle arti digitali, Digitalive, diventerà terreno di sperimentazione per gli studenti dei Dipartimenti di Comunicazione e didattica, Nuove tecnologie per l’Arte, Scenografia e Grafica Editoriale dell’Accademia delle Belle Arti di Roma,che guidati dallo staff del festival potranno mettere in pratica studio, pensiero e ricerca personale e collettiva.


DA.RE. DANCE RESEARCH

DA.RE. dance research è un programma triennale di perfezionamento formativo e ricerca di respiro nazionale e internazionale indirizzato a danzatori e performer dai 18 anni in su. Romaeuropa, partner del progetto, offre ai partecipanti la possibilità di intraprendere un percorso di visione a cavallo tra danza e teatro, al fine di ampliare le proprie conoscenze e di confrontarsi con il lavoro di artisti di rilievo internazionale.


INCONTRI IN UNIVERSITÀ

La presenza nella città di artisti di fama internazionale è la perfetta opportunità per ricercatori e studenti universitari di approfondire e ampliare i propri studi nel campo dello spettacolo, della musica, delle arti. Per questo Romaeuropa e il Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo de La Sapienza – Università di Roma organizzano due momenti di riflessione e incontro, aperti a studenti e cittadini: il primo con la coreografa Wen Hui – in collaborazione con il Dipartimento Istituto Italiano di Studi Orientali ISO –, il secondo con gli artisti Mimmo Cuticchio e Virgilio Sieni.

Calendario:
martedì 9.10 dalle h 10:00 con Wen Hui
mercoledì 14.11 dalle h 11:30 con Mimmo Cuticchio e Virgilio Sieni


SEMINARI CON GLI ARTISTI

Mettere in comunicazione arti performative e visive è l’obiettivo di una serie di seminari organizzati per gli studenti della Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté che, in seguito alla visione degli spettacoli, si confronteranno con le compagnie Agrupación Señor Serrano e Deflorian/Tagliarini.


POINT OF VIEW

Un nuovo progetto di Alternanza Scuola Lavoro che Romaeuropa propone quest’anno ai Licei e Istituti scolastici superiori romani. L’obiettivo è quello di immergere i ragazzi negli ambienti dello spettacolo dal vivo da un punto di vista nuovo: quello dell’organizzatore dell’evento. Gli studenti verranno seguiti da Dominio Pubblico, realtà che da diversi anni si occupa di progetti di audience development rivolti ai giovani.

• SCOPRI DI PIÙ


DAL TEATRO AL MUSEO

Romaeuropa Festival e MAXXI propongono un originale quanto trasversale progetto di Alternanza Scuola Lavoro che mette in relazione lo spettacolo Kirina di Serge-Aimé Coulibaly con la mostra African Metropolis. Una Città Immaginaria. MAXXI A[R]T WORK, il progetto di alternanza scuola lavoro del museo, e Romaeuropa guidano gli studenti in un’esperienza multidisciplinare e multimediale che offre loro una panoramica completa del mondo dell’arte e del teatro.


UNA SCUOLA CONTEMPORANEA

Un progetto di educazione alla visione indirizzato a studenti e docenti delle scuole superiori. Le classi interessate potranno partecipare a due o più spettacoli, scelti tra quelli più conformi al proprio indirizzo di studi. È previsto un incontro formativo, da svolgersi a scuola, propedeutico agli appuntamenti a teatro e un momento di confronto successivo, che coinvolgerà gli studenti in una riflessione collettiva sulle suggestioni maturate durante il percorso.