Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio
Dancing Days - Prima Nazionale

CIE CHATHA (Aïcha M’barek | Hafiz Dhaou)

Narcose


Tre viaggiatori solitari s’incontrano sulla scena. Sono due donne e un uomo i cui corpi brillano nel buio di una notte urbana eccitata dalla danza, da flash stroboscopici e dal pulsare della musica. Il loro movimento ondulatorio, ripetitivo, narcotico sembra portarli sull’orlo dello sfinimento spingendoli al superamento dei propri stessi limiti e lasciando riaffiorare emozioni sepolte, lotte intime e battaglie collettive. Con Narcose i coreografi Aïcha M’Barek e Hafiz Dhaou e il musicista Ogra (Haythem Achour) ci conducono nelle notti delle città tunisine, punto di partenza per esplorare gli aspetti più intimi e inquieti del movimento, la sua dimensione percettiva.

Bio

CHATHA (traducibile in italiano con “una danza”) è il nome della compagnia fondata nel 2005 dai coreografi Aicha M’Barek e Hafiz Dhaou. Attualmente il duo è residente a Lione dove ha deciso di trasferirsi nel 2006 in seguito alla partecipazione alla Biennale della Danza di Lione. Sin dalla sua creazione CHATHA è stata supportata dal DRAC e dalla regione Auvergne-Rhône-Alpes e ancora oggi beneficia del supporto di questi due organismi insieme a quello della Città di Lione, dell’Institut Français di Parigi per le sue tournée all’estero e dell’ONDA che sostiene la distribuzione in Francia di tutti i suoi progetti. La compagnia si avvale di una ventina  di collaboratori: ballerini, scenografi, illustratori, video-artisti e artisti visivi oltre ad attori e musicisti di cui dieci fanno parte del gruppo da quasi tredici anni. Il lavoro di Aïcha M’Barek e Hafiz Dhaou ruota intorno tre differenti perni: la scrittura, la creazione e la diffusione di spettacoli di danza in cui la composizione e la corporalità sono sempre affrontate nell’ottica di un rinnovamento della scrittura coreografica. Il mondo contemporaneo in cui operano i due coreografi e le domande che questo pone quotidianamente fanno parte del lavoro creativo del duo. Così molti dei temi che attraversano le produzioni della compagnia sono sviluppati a partire dalle convinzioni più intime degli individui e dalle relazioni che ogni essere umano instaura con sé stesso e con gli altri. Le creazioni coreofrafiche del duo, inoltre, sono sempre legate ad una dimensione interdisciplinare in cui si fondono video, musica dal vivo, installazione e dibattito. Uno degli scopi della compagnia è infatti quello di ampliare i discorsi affrontati attraverso la danza costruendo momenti di discussione intorno ai temi emersi dal loro lavoro, sviluppando progetti immersivi che sappiano coinvolgere i corpi ponendoli in relazione ad altri linguaggi artistici strettamente connessi alle pratiche culturali del pubblico

Crediti

Ideazione e coreografia: Aïcha M’Barek e Hafiz Dhaou
Interpreti: Stéphanie Pignon, Johanna Mandonnet, Gregory Alliot
Universo sonoro: OGRA Haythem Achour e Hafiz Dhaou
Luci: Xavier Lazarini
Sound Menagement: Christophe Zurfluh

Produzione: CHATHA
Coproduzione: Bonlieu Scène Nationale d’Annecy, CCN de Franche-Comté à Belfort VIADANSE, con il sostegno di CND, un Centre d’Art pour la danse Lyon / Studio Lucien Lyon/Centre ChorégraphiK Pôle Pik.
Ringraziamenti: Le Théâtre Louis Aragon à Tremblay-en-France nel quadro della“Belle Scène Saint-Denis” a la Parenthèse ad Avignone
Remerciement Le Théâtre Louis Aragon à Tremblay-en-France dans le cadre de la “Belle Scène Saint-Denis” à la Parenthèse à Avignon.
Aïcha M’Barek e Hafiz Dhaou sono stati artisti in residenza creativa a Bonlieu Scène Nationale d’Annecy e artisti associati  a CCN de Franche-Comté à Belfort VIADANSE 2016-2018.

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.