fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Calixto Sánchez


Nato nel 1947 a Maizena de Alcor, in provincia di Siviglia, proviene da una famiglia contadina: dopo aver lavorato nei campi fin da piccolo, decide di trasferirsi in città per frequentare gli studi Magistrali, diventando uno dei pochi cantaores di flamenco dotati di un’istruzione superiore. Cantaor payo, ossia privo di origini gitane, dotato di una voce brillante e di grande estensione, Calixto Sánchez è una delle figure di maggior spicco nella attuale scena del flamenco, sia per le sue qualità artistiche che per il suo impegno didattico nella formazione delle nuove generazioni. Dopo aver vinto diversi concorsi, tra cui il “Cantes de Levante” nel Festival di Mairena nel 1965, l’affermazione internazionale arriva nel 1972 con il primo premio a Granada nella commemorazione del leggendario festival organizzato cinquant’anni prima da de Falla e García Lorca. Seguirà una carriera fatta di tournées in tutto il mondo e molti riconoscimenti, tra cui il prestigioso Giraldillo del Cante alla Biennale di Siviglia nel 1980.
Alle esibizioni, Sánchez affianca presto l’attività dell’insegnamento, presso il Magistero di Siviglia e presso il Centro Andaluso di Flamenco, dove nel 1996 è nominato direttore. È coautore, tra gli altri, del volume Aproximación de la didáctica del flamenco.