fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Csaba Onczay


Nato a Budapest nel 1946, dopo gli studi di violoncello presso l’Accademia Ferenc Liszt (dove sarà poi insegnante per molti anni), continua un perfezionamento al Conservatorio Ciajkovskij di Mosca ed a Siena con André Navarra.
Dopo diversi premi internazionali, tra cui quello al concorso “Pablo Casals” a Budapest nel 1973 e il “Villa-Lobos” a Rio de Janeiro, inizia a svolgere una intensa attività da concertista, con istituzioni come la Wiener Symphoniker, l’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia, l’Orchestra della RAI. Accompagnato regolarmente da un prezioso violoncello costruito a Venezia nel 1700 da Matteo Gofriller, Onczay può vantare una discografia che comprende opere di Bach, Schumann, Villa-Lobos, Dohnányi e tutte le sonate Beethoven.
Il suo interesse verso il repertorio contemporaneo lo ha reso inoltre interprete privilegiato di compositori come Akutagawa, Gubaidulina, Lutoslawski, Penderecki, Dutilleux, Landowski, Lendvay, Szokolay.
Da sempre dedito anche all’insegnamento, con corsi di perfezionamento in Italia, Germania e Stati Uniti, è stato insignito del premio “Liszt” per le sue esecuzioni delle opere di Bartók e Kodály e, nel 2004, del prestigioso premio “Bartók-Pásztory”