Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Cuarteto Cedrón


Il Cuarteto Cedrón nasce come trio, a Buenos Aires, nel 1964, ma l’anno seguente è già un quartetto. Fonda in città il primo cafè concert, il “Gotan”, dove suona insieme a Eduardo Rovira, Osvaldo Tarantino, Astor Piazzola e Steve Lacy.
Nel 1972 avviene l’incontro fondamentale con Paco Ibañez che lo invita ad esibirsi in Francia: ne nasce una lunga tournée che dalla Francia si estende ad altri paesi europei.
Nel 1974, l’aggravarsi delle condizioni politiche in Argentina determina il definitivo trasferimento del Cuarteto in Francia.
Nato e cresciuto in un ambiente urbano molto variegato quale quello di Buenos Aires, il gruppo pur muovendosi dalla indispensabile formazione musicale ha avuto accesso ai molti e ricchi elementi culturali legati alla città, ai quali si sono aggiunte, progressivamente, le musiche provenienti da numerosi paesi: principi estetici, formali e sociali hanno così arricchito il repertorio del Cuarteto bilanciando la sapiente ed interessante contaminazione con la profonda conoscenza tradizionale.
27 opere discografiche, difficili da classificare, ne sono il risultato. E per quanto il tango occupi un posto centrale nella loro produzione, non sono trascurabili le milonghe, i valzer, i candombles e le canzoni popolari a dimostrazione di una cultura musicale che fonde tradizione popolare e tessuto urbana, interesse per la poesia e coinvolgimento politico.
Juan Cedrón (compositore, cantore e chitarrista del gruppo) ha musicato infatti i poemi di Raúl Ginzález Tuñion, Julio Cortázar, Juan Gelman, César Vallejo, Acho Manzi, Dylan Thomas, Bertold Brecht, Federico García Lorca, Mario Paoletti, anonimi maya ed inediti di Homero Manzi.
Nel 1999 il gruppo crea La Típica, un’orchestra tradizionale che comprende, oltre il Curteto, 14 musicisti provenienti dall’Argentina, dall’Uruguay e dalla Francia.
Allargandosi a cinque, il quartetto si presenta talvolta anche in forma di quintetto con Emilio Cedrón e Facundo Torres, insieme naturalmente a Juan e Román Cedrón e Miguel Praino.
Nel 2004 è stata edita in Francia la raccolta antologica Cuarteto Cedrón 1964-2004, un vasto viaggio attraverso le musiche tradizionali rivissute e reinterpretate dal gruppo nel corso di quaranta anni di attività: dal tango ancestrale ad un mondo musicale che resta fedele all’estetica del tango.

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.