Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Doulce Mémoire


Fondato nel 1990 da Denis Raisin Dadre, l’ensemble Doulce mémoire si dedica alle musiche vocali e strumentali del Rinascimento, ricreando le diverse formazioni coinvolte nella vita musicale di corte nel XV e XVI secolo: la “Bande de Hautbois”, emblematica della potenza principesca o comunale, riunisce gli strumenti alti (cornetto, chalemie, bombarda, trombone e percussioni) per l’esecuzione di musiche solenni all’aperto, musiche da ballo e processioni; l’ensemble di strumenti bassi (flauto a becco, liuto, viola da gamba, spinetta, lira da braccio) per la musica d’interno; infine l’ensemble di cantanti, per esecuzioni a cappella, che permette la restituzioni del repertorio sacro e profano.
In poco tempo, Doulce mémoire ha ottenuto riconoscimenti nazionali e internazionali, riscuotendo un grande successo con due lavori (coprodotti con l’Auditorium du Louvre), all’Ambronay Festival (dove ha eseguito Lo studio dilettevole, un madrigale di Adriano Banchieri) e al Beaune International Festival, dove si è esibito nelle musiche di accompagnamento a quella che era la lettura preferita dell’imperatore Carlo V, Il libro del cortigiano di Baldassare Castiglione.
Nel suo repertorio figurano diversi generi di musica rinascimentale, dalle farse (La dive Bouteille) alla musica sacra (Requiem per il re Enrico IV, eseguita al Festival di Vieux Lyon), fino alle canzoni carnevalesche del periodo di Lorenzo il Magnifico.
L’ensemble che collabora anche con altri gruppi come Il ballarino, di Firenze, (in occasione di un ballo a Lione alla fine del 2000, e lo spettacolo L’harmonie du monde del 2003) ed il Cardinall’s Musick (con un concerto ad Ambronay nel 2002 e a Bath), è stato inoltre invitato a prendere parte a numerosi festival (Ambronay, Beaune, Saintes, Ribeauvillé, Île-de-France, Maguelone, Printeps de Bourges, Boston, Utrecht) e nel 1999 ha sostenuto una serie di concerti negli Stati Uniti, Giappone, Germania, Portogallo, Spagna e Italia. Per festeggiare i venti anni di attività, nel 2000 ha presentato un nuovo programma che include farse e canzoni del rinascimento francese (La roulotte du savatier Calbain), mentre l’anno successivo, oltre alla seconda tournée negli Stati Uniti, ha riscosso un notevole successo con uno spettacolo al Thèâtre des Bouffes du nord a Parigi.
Nel 2002 debutta con Derniers jours de Féte, a cui segue una lunga tournée in Sud America (Argentina, Cile, Messico e Colombia).
Molti sono i premi ricevuti per le registrazioni con l’etichetta Naïve Astrée tra cui Diapason d’or (della rivista Diapason), Recommande (Classica), Choc (Monde de la Musique), fff (Télèrama), Séléction (Le Monde).

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.