Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Gérard Lesne – Seminario musicale


Nato nel 1956 a Montmorency in Francia, Gérard Lesne ha studiato musica alla Sorbona ed ha cominciato la sua carriera come cantante rock. Tuttavia la curiosità per i diversi aspetti del suono lo spinge a studiare e sperimentare altre forme vocali, fino all’incontro, nel 1979, con Zeger Vandersteene che lo indirizza alla musica barocca e gli fa conoscere René Clemencic. Ha inizio in questo modo una lunga collaborazione con il Clemencic Consort di Vienna sul vasto repertorio medioevale che porterà il giovane contralto ad esibirsi in una serie di fortunati concerti in giro per l’Europa. Il suo nome si lega così indissolubilmente alla pratica del canto medioevale e barocco. Dal 1981 comincia infatti a collaborare regolarmente con i principali ensemble specializzati in questa musica quali l’Ensemble Organum (canti gregoriani), William Christie e Les Arts Florissants (musica barocca francese), Philippe Herreweghe (repertorio bachiano).
Gérard Lesne acquisisce così una versatilità tonale che lo rende capace di variare colore soprattutto sulle note alte mentre la ricchezza di timbri, unita ad una solida tecnica, ne fa uno dei maggiori interpreti dell’impegnativo repertorio di musica barocca. Da questa passione nasce, nel 1985, Il Seminario Musicale, un ensemble che riunisce cantanti e musicisti appassionati di musica italiana e francese del XVII e XVIII secolo. Nel repertorio figurano compositori quali Monteverdi, Scarlatti, Cavalli, Vivaldi, Bononcini, Caldara, Galuppi, Pergolesi, Couperin, Charpentier, Brossard, delle cui opere l’Ensemble restituisce sia il carattere più strettamente narrativo che la impetuosa creatività tecnica che le distingue.
La formazione di base (tiorba, violoncello, fagotto, contrabbasso, organo e clavicembalo) che accompagna uno o più cantanti solisti, può variare a seconda delle necessità delle composizioni eseguite, espandendosi fino a raggiungere la configurazione di piccola orchestra per il repertorio di musica da camera.
Il successo ottenuto nell’ambito dei maggiori festival di musica barocca in Europa come nel resto del mondo (il Seminario ha tenuto concerti in Canada, Giappone, Sudafrica, Brasile, Argentina, Cile) si è tradotto in numerose registrazioni discografiche ed altrettanti riconoscimenti tra cui l’Academie Charles Cros per lo Stabat Mater di Antonio Vivaldi, la Victoire de la Musique per Leçons de Ténèbres di Marc-Antoine Charpentier (1994 e 1996) e per le Lamentations pour le Mercredi saint di Nicolo Jommelli (1997), il Premio internazionale del disco per la Musica Antica Italiana della Fondazione Giorgio Cini di Venezia per i mottetti di Baldassarre Galuppi.
Il Seminario Musicale, che ha sede dal 1990 presso la Fondazione Royaumont, è stabilmente finanziato dal Ministero della Cultura e dal Conseil Général di Val d’Oise ed è sponsorizzato dalla Fondation d’enterprise Hewlett-Packard France.

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.