Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Jean-Marc Luisada


Nato in Tunisia nel 1958, Jean-Marc Luisada è cresciuto in Francia dove ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di sei anni. A Parigi incontra Marcel Ciampi e Denyse Riviere, che avranno un’influenza determinante sulla sua personalità musicale e con cui studierà anche in Inghilterra alla Yehundi Menuhin School. Ammesso all’età di 16 anni al Conservatoire National Superieur di Parigi, vi studia pianoforte con Dominique Merlet e musica da camera con Genevieve Joy-Dutilleux, vincendo in entrambi il primo premio.
Mentre continua a lavorare e studiare con Nikita Magaloff, Paul Badura-Skoda e Milosz Magin comincia ad esibirsi, dal 1978, come interprete pianista.
Nel 1983, la sua esibizione al teatro Alla Scala di Milano gli vale il Primo Premio al concorso Dino Ciani, mentre con la vittoria del Concorso Chopin di Varsavia gli si aprono le porte delle grandi sale da concerto. È invitato infatti ad esibirsi presso la Queen Elizabeth Hall e Wigmore Hall di Londra, la Suntory Hall di Tokyo, il New Bilbao Auditorium di Barcellona, la Victoria Hall di Ginevra, l’Alice Tully di New York, il Ciajcovskij Conservatory di Mosca, la Salle Pleyel e il Théâtre des Champs Elysées di Pargi. E suona onoltre sotto la direzione di nomi prestigiosi quali Charles Dutoit, Adam Fischer, Theodor Guschlbauer, Eliahu Inbal, Hiroyuki Iwaki, Marek Janowski, Emmanuel Krivine, Yehudi Menuhin, Michel Plasson, Cord Garben, Jean Bernard Pommier, Yutaka Sado e Michael Tilson Thomas.
Appassionato di cinema ed interessato all’intersezioni fra de due arti, ha registrato per la Deutsche Grammophon Histoire de Babar di Poulenc con l’attrice francese Jeanne Moreau, realizzando successivamente Feu Sacrè – George Sand and Chopin, un concerto-monologo con l’attrice Macha Meril.
La sua attività discografica vanta un copioso numero di incisioni per etichette quali Harmonic Records, Deutsche Grammophon (con cui ha registrato Walzer e Mazurkas di Chopin, Goyescas di Granados, ed i concerti di Grieg e Schumann insieme alla London Symphony Orchestra e Michael Tilson Thomas), RCA Red Seal/BMG (incisioni di musiche di Bizet e Fauré, con cui ha ricevuto il premio come Disco dell’anno, e di Chopin, Dvorak, Schumann).
Sono giunti, a conferma di una carriera spesa nell’arte, numerosi riconoscimenti tra cui la nomina da parte del Governo Francese a Chevalier des arts et lettres nel 1989 ed a Chevalier du l’ordre du mérit nel 1999.
Nel 2003 è stato nominato Officier des arts et lettres.

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.