Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Miguel Angel


Nato a Siviglia, inizia i suoi studi di flamenco con Federico Casado Caracolillo, entrando a 16 anni nel Ballet Nacional de España. Resta nella formazione per 5 anni in veste di ballerino solista.
A partire dal 1986 inizia un suo percorso lavorando con varie compagnie e coreografi come Ciro, Joaquín Ruiz, Javier Barón, Antonio Canales e Lola Greco. Con quest’ultima partecipa al Gala de Estrellas al Teatro La Fenice di Venezia nel 1987.
Dopo aver raggiunto la fama internazionale, nonché una maturità coreografica danzando come protagonista in molte produzioni del Ballet Teatro Español di Rafael Aguilar, Angel fonda nel 1989 una sua compagnia, la Miguel Angel España Ballets che debutta al Teatro Verdi di Firenze con Flamenco Suite. Nello stesso anno si esibisce nella Gran Carmen con la regia di Luigi Pizzi, e al Palais de la Porte de Bercy a Parigi sotto la direzione di Rafael Aguilar.
Al 1992 risale l’inizio di una collaborazione con la compagnia Michico Okamoto che lo coinvolgerà in tournée in Giappone negli anni 1994/96/2002/2003.
Pur continuando a creare per la propria compagnia, non smette di esibirsi contemporaneamente come solista ospite in altri gruppi quali la Compania Clara Ramona (1993), la Compania Sara De Luis (per una tournée negli Stati Uniti, 1997) e la Flamencos en Route con Brigitta Luisa (per una serie di spettacoli in Svizzera).
Nel 1996 approda ad Israele con El amor brujo accompagnato dall’Orchestra di Israele e con lo spettacolo Soul Posessed di Debbie Allen, torna negli Stati Uniti.
Nel 2004 crea insieme a Catarina Mora, Machismo, in tournée in Europa.
Nel corso della sua lunga carriera Miguel Angel ha sviluppato e perfezionato una tecnica che gli consente di governare i diversi stili di danza tradizionale spagnola, offrendo così una propria interpretazione del flamenco.

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.