fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Padmashrin U. Shrinivas


Nato a Palakol, in India, nel 1969, Shrinivas fin da piccolo inizia a suonare il mandolino, apprendendo i primi rudimenti musicali dal padre, mandolinista egli stesso. Il suo talento precoce spinge i genitori a farlo studiare giovanissimo con alcuni maestri della musica Carnatica (come viene definita la musica classica nell’India del sud), tra cui Subbaraju e Shri Vasu Rao. Le prime esibizioni di Shrinivas già dimostrano un notevole eclettismo, che lo porta a mescolare il patrimonio indiano classico con il jazz, il progressive, l’ambient music, in una miscela suggestiva tenuta insieme dall’incredibile virtuosismo del suo interprete: la sua apparizione, appena quattordicenne, al Jazz Festival di Berlino, suscita un grande clamore, confermato poi da celebri esibizioni al Cevantino Festival in Messico, a Cuba (dove è il primo importatore della musica carnatica) e all’Olympic Arts Festival di Barcellona (1992), in cui è l’unico rappresentante della sua patria in mezzo ad artisti di sessanta paesi diversi.
Conquistata ormai la ribalta internazionale, Shrinivas realizza una serie prestigiosa di collaborazioni con artisti occidentali del calibro di Michael Nyman, Nigel Kennedy e John McLaughlin, mentre il suo album, Dream, conferma quella vocazione alla contaminazione che gli guadagna un pubblico sempre più ampio.
Impegnato regolarmente in tournées e concerti in tutto il mondo, il musicista indiano si dedica molto anche allo Shrinivas Institute of World Music, organizzazione da lui fondata con lo scopo di creare un dinamico laboratorio di scambi culturali.