fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Sentieri Selvaggi / Eugenio Finardi

Omaggio a Vladimir Vysotskij


Photo © Piero Tauro

Eugenio Finardi in concerto per un appuntamento dedicato a Vladimir Vysotsky, poeta, cantante e attore russo, in occasione del 70° anniversario della sua nascita. Il 13 novembre, a Roma, al teatro Olimpico, alle 21 avrà luogo il concerto “Il cantante al microfono”, con l’ensemble “Sentieri selvaggi” diretto da Carlo Boccadoro. Il concerto è realizzato da Accademia Filarmonica Romana e Romaeuropa Festival 2008.

La giornata si aprirà alle 17 con la proiezione del documentario “Volodja: un uomo scomodo” di Demetrio Volcic, cui seguirà un incontro con il regista russo, Finardi, Boccadoro, Filippo Del Corno e Sergio Secondiano Sacchi. Spazio, poi, alla musica e alle parole di Vysotsky per il concerto finale, “Il cantante al microfono”: brani fortemente rappresentativi della tensione etica, politica e spirituale, e dell’ironia corrosiva del cantautore russo, tradotti da Sergio Secondiano Sacchi e orchestrati da Filippo Del Corno per “Sentieri selvaggi”, in una versione che mette in luce la poetica di Vysotsky e permette il dispiegamento della potenza interpretativa di Finardi. L’omonimo disco è stato insignito della “Targa Tenco 2008” per il miglior interprete.

Oltre ai brani di Vysotsky, il concerto propone alcuni titoli del repertorio di “Sentieri Selvaggi”, tra cui “Love Always Count” di “Michael Nyman”, “Metamorphosis” di Philip Glass e “Sinatra Shag” di Michael Daugherty.

@ Foto Piero Tauro

Crediti

Con Eugenio Finardi e Ensemble Sentieri Selvaggi
Direzione Carlo Boccadoro