fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Laurent Garnier Feat Scan X Full Band Live Set


Vieni ad ascoltare il futuro: si potrebbe declinare così la call to action della campagna del Romaeuropa Festival 2010 a proposito della sua rassegna di musica elettronica Sensoralia. Anche se, la giungla sonora in cui ci si immerge durante le notti al Brancaleone vive in una dimensione in cui passato e futuro, tradizione e innovazione fluttuano sullo stesso piano. Un vero e proprio viaggio alla ricerca delle radici del sound elettronico contemporaneo, dunque, che si apre con un dei padri storici della house music, colui che ha importato in Europa i suoni acid di Chicago arricchendoli di beat minimal e ritmiche tribal. Nato artisticamente negli anni ’80, Garnier muove i suoi primi passi da dj fra Londra e Manchester dove conosce gruppi come Stone Roses ed Happy Mondays. Da quel momento è un inarrestabile processo di continua affermazione nei club lounge di tutto il mondo. Rientrato nella natía Francia, il chirurgo del mixer Garnier taglia, cuce e crea una “French Connection” che lo rende ambasciatore del cosiddetto “tocco francese”, quella tendenza che vanta esponenti come Cassius, Daft Punk e St. Germain. Sempre più popolare alle masse, Garnier è al tempo stesso uno dei pochissimi manipolatori di beats apprezzato dagli intellettuali per la raffinatezza delle (ri-)composizioni e la voglia di ricerca e sperimentazione che lo porta a investigare generi diversi, dalla techno al trip hop, dal funk al jazz, sua vecchia passione condivisa da sempre con l’amico e collaboratore storico, sua maestà Carl Craig. Ed è proprio fra i territori dell’electro-jazz che si avventura Laurent Garnier nella sua esibizione live del 23 settembre quando il maestro francese si darà “tutto in una notte”.