fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Compagnie 111 | Aurélien Bory

Espæce
A piece by Aurélien Bory


Insieme alla sua Compagnie 111, Aurélien Bory si è fatto conoscere nel mondo come un poeta dello spazio e un mago della scatola scenica; un artista capace di amalgamare, nel suo teatro visivo, elementi della danza, della musica, dell’illusionismo e del circo. Nato dal confronto con Specie di Spazi (Espèces d’espace) di Georges Perec, Espæce (si noti la sovrapposizione dei due termini che compongono il titolo del libro) è, dunque, il naturale proseguimento di questo percorso artistico. Con l’acrobata Guilhem Benoit, il danzatore Mathieu Desseigne Ravel, la contorsionista Katell Le Brenn, la cantante d’opera Claire Lefilliâtre e l’attore Olivier Martin Salvan, Bory compone un vero e proprio omaggio allo scrittore francese -orfano in tenera età per la morte del padre in guerra e la deportazione della madre ad Auschwitz- in un puzzle di memorie sbiadite, allusioni, vuoti e assenze. Se a sostituire le pagine di carta che compongono il celebre testo è qui la scena teatrale, allora gli iperbolici giochi linguistici di Perec sono restituiti attraverso la manipolazione di tutti i suoi strumenti materici. Una nuova macchina della visione capace di generare ironia, commozione e meraviglia o un viaggio poetico attraverso i molteplici paesaggi della nostra esistenza.

 

Crediti

Ideazione, Scene, Regia Aurélien Bory Interpreti Guilhem Benoit, Mathieu Desseigne Ravel, Katell Le Brenn, Olivier Martin Salvan, Claire Lefilliâtre Collaborazione artistica Taïcyr Fadel Luci Arno Veyrat Composizione musicale Joan Cambon Ideazione tecnica Pierre Dequivre Costumi Sylvie Marcucci, Manuela Agnesini Regia generale Arno Veyrat Regia di palco Thomas Dupeyron, Mickaël Godbille Regia luci Carole China Regia del suono Stéphane Ley Automatismi Coline Féral Direzione di produzione Florence Meurisse, Produzione Marie Reculon Segreteria di comunicazione, Pubbliche relazioni Sarah Poirot Ufficio stampa Dorothée Duplan (agenzia Plan Bey) Canzone Winterreise (Le Voyage d’hiver) di Franz Schubert Citazioni Georges Perec, Espèces d’espaces © Éditions Galilée, 1974 Produzione Compagnie 111 – Aurélien Bory Coproduzione Festival d’Avignon, TNT – Théâtre national de Toulouse Midi-Pyrénées, Le Grand T théâtre de Loire-Atlantique Nantes, Le théâtre de l’Archipel – scène nationale de Perpignan, Théâtre de la Ville – Paris, Maison des Arts de Créteil, Le Parvis scène nationale de Tarbes Pyrénées Residenze La nouvelle Digue-Toulouse, La FabricA-Avignon, TNT-Toulouse, CircA-Auch La compagnie 111 – Aurélien Bory è convenzionata dal Ministère de la Culture et de la Communication – Direction Régionale des Affaires Culturelles de Occitanie / Pyrénées – Méditerranée, Région Occitanie / Pyrénées – Méditérranée e la Ville de Toulouse Riceve il sostegno del Conseil Départemental de la Haute-Garonne Foto © Aglaé Bory