Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Ambra Senatore

John


ANTEPRIMA ITALIANA

Ambra Senatore, molto apprezzata e sostenuta dalla scena francese, torna al Palladium con l’anteprima italiana di John, ultima creazione che debutterà in estate al Festival Inequilibrio di Castiglioncello e in autunno al Festival Torinodanza di Torino.
Il suo sguardo ludico che investe la natura umana tout court, rimane lucido in John, allontanandosi dall’essenza femminile messa in campo in A posto e dal gioco d’identità ironizzato in Passo. John costruisce un tessuto drammaturgico che avanza per accumulazione e stratificazione di segni; usa come traccia drammaturgica l’elemento giocoso che nutre una scrittura coreografica sottile in cui azioni semplici compongono una partitura precisa, ma dagli spazi larghi, dove entrano ed escono elementi bizzarri. Ma chi è John? Durante il periodo di prova che ha preceduto la messa in scena di questa nuova creazione, gli interpreti e la Senatore hanno condiviso quotidianamente un lessico corporeo e verbale dal quale sono emersi gesti, parole, personaggi e termini per designarli. Tra questi termini è comparso per uno dei personaggi il nome John, nome tra i più diffusi in area anglofona, una sorta di Mario per capirsi. Ora il personaggio di John ha cambiato nome, o meglio lo cambia continuamente, pur dando il titolo allo spettacolo. Chissà che il titolo John non sia forse anche un nascosto omaggio a Cage, coerente con uno spettacolo che vive di suoni concreti e di combinazioni aleatorie all’interno di una scrittura precisa. John è un gioco, un meccanismo nel quale il pubblico è chiamato a entrare.
Il gioco, che con il suo dispiegarsi propone allo spettatore una riflessione sulla natura umana, sul proprio modo di vivere, e la presenza gioiosa, vitale degli interpreti, sono il crocevia tra la vita reale e la finzione, all’interno di una costruzione puntuale e raffinata, di un discorso concreto e surreale sull’essere umano contraddistinto da un tocco d’umore alla Senatore.

Progetto e coreografia di Ambra Senatore
In collaborazione con Matteo Ceccarelli, Elisa Ferrari,
Marc Lacourt
In scena Matteo Ceccarelli, Elisa Ferrari, Marc Lacourt
Luci Fausto Bonvini
Progetto sonoro e musicale originale Igor Sciavolino
Altri brani musicali Brian Bellot, Serge Gainsbourg, Yukari Ito, Richard Sanderson, Igor Sciavolino, Antonio Vivaldi
Produzione ALDES
Co-produzione Réseau national des CDC [Le Cuvier d’Artigues-près-Bordeaux-CDC d’Aquitaine, CDC- Les Hivernales d’Avignon, Art danse CDC Dijon Bourgogne, L’échangeur – CDC Picardie, Le Pacifique / CDC- Grenoble, Danse à Lille / CDC Roubaix – Nord Pas de Calais, CDC Paris Réseau (Atelier de Paris-Carolyn Carlson, L’étoile du nord, micadanses-ADDP, studio Le Regard du Cygne-AMD XXe), CDC Toulouse/Midi- Pyrénées , CDC du Val-de-Marne, Uzès danse CDC], L’Arc Scène Nationale Le Creusot, Scène National de Besançon, Château Rouge Annemasse, Torinodanza, Teatro Stabile di Torino, Armunia/Festival Inequilibrio, con il sostegno di Regione Toscana, Patto per il riassetto del sistema teatrale della Toscana, Centro il Grattacielo di Livorno

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.