fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio
Digitalive

Éric Minh Cuong Castaing | Compagnia Shonen

Phoenix – Process of creation in situation of Conflict


Tra il 2016 e il 2018, prima di un tour in Francia e nel mondo, Phoenix del coreografo Éric Ming Cuong Castaing e della sua Shonen Company è stato uno spazio di incontro non solo tra due distanti aree geografiche del mondo, ma anche tra due visioni differenti della pratica coreografica e della sua necessità politica. Costruita come coreografia per droni e danzatori la pièce si sviluppava in due spazi distanti connessi in tempo reale attraverso Skype: i componenti della compagnia dialogavano in real time dall’Europa con altrettanti artisti palestinesi a Gaza. Il teatro si affacciava così su un’altra realtà per riflettere sulla violenta relazione tra corpo e macchina/drone ma anche per costruire una pratica di memoria, una cassa di risonanza per gli eventi brutali dell’attualità, per inventare una forma ibrida e condivisa di resistenza attraverso l’arte. Una conferenza online riunisce il coreografo Éric Ming Cuong Castaing, il danzatore Mumen Khalifa, uno dei leader della Myuz GB Crew da Gaza e l’attrice e traduttrice Tamara Saade per riflettere intorno ai processi di creazione dello spettacolo e sulle possibilità della danza di trasformarsi in terreno di dialogo, unione e condivisione politica. 

Bio

Éric Minh Cuong Castaing  Artista associato al Ballet National de Marseille, Éric Minh Cuong Castaing esplora le modalità relazionali, le rappresentazioni e la percezione dei corpi nell’era delle nuove tecnologie. I suoi spettacoli mettono in discussione le dicotomie reale/finzione, natura/cultura, organico/artificiale. Nato a Seine-Saint-Denis si forma nell’ambito delle arti visive. Si diploma all’Ecole de l’Image des Gobelins (Parigi) e lavora per diversi anni come graphic designer per il cinema d’animazione. Interessato alla coreografia e alla sua dimensione live, scopre l’hip-hop nel 1997, poi il Butoh studiando con i maestri Carlotta Ikeda e Gyohei Zaitsu, infine la danza contemporanea attraverso il coreografo e artista tedesco VA Wölfl. Con la sua compagnia Shonen ha strutturato il suo lavoro come un dialogo tra danza, corpo e nuove tecnologie (robot umanoidi, droni, realtà aumentata ecc.). Dal 2011, anno in cui la compagnia si è strutturata, ha creato 20 opere tra performance, film e installazioni ospitate in Francia e in Europa (CN D Paris, Centquatre Paris, MAC Créteil, tanzhaus nrw Dusseldorf, Tanzquartier Vienna ecc.). Shonen riceve il supporto del Ministero della Cultura e della Comunicazione Francese (Drac Paca, CNC-Dicréam) e ha ottenuto numerosi premi (Audi talents 2017, Brouillon d’un rêve arts numériques Scam, bourse Créateur numérique Lagardère, bourse chorégraphique SACD–Beaumarchais, Premier prix de l’Audace artistique et culturelle fondation Culture & Diversité).

 

Crediti

Phoenix – Process of creation in situation of Conflict : una conferenza con Mumen – danzatore (Gaza), EricMcc – coreografo (Marseille), Marine (critica d’arte in viaggio a Gaza) e la traduttrice Tamara (a Beyrouth) con immagini, video e danza in real time intorno alla creazione di Phoenix e ai suoi temi.

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.