fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Muta Imago

Sonora Desert


«Sonora Desert è un esperimento percettivo. È un esperimento nel senso che la sua dimensione e il suo contenuto non sono definitivi. È un esperimento nel senso che assume forma e significato diversi per ognuno. È un esperimento nel senso che è sguarnito e vulnerabile». Claudia Sorace e Riccardo Fazi di Muta Imago tornano al REf con Sonora Desert, un formato originale a cavallo tra installazione e performance. Creando un ideale ponte narrativo che fa incontrare le conoscenze attuali con le ricerche degli anni ’60 sul rapporto tra vibrazioni e stati di coscienza, Sonora Desert è un luogo vissuto tra sonno e veglia, che invita il pubblico a sperimentare una dimensione liminale del sé. Un ambiente di vibrazioni sonore, luminose e cromatiche, in dialogo con le musiche appositamente composte da Alvin Curran, mette lo spettatore in relazione profonda con la realtà di un mondo dove il tempo e l’io tendono a fondersi fino a scomparire.

Bio

Muta Imago è una compagnia teatrale nata a Roma nel 2006. È guidata da Claudia Sorace, regista, e Riccardo Fazi, drammaturgo e sound designer. È composta da tutte le persone che sono state, sono e saranno coinvolte nella realizzazione dei lavori. Muta Imago è alla continua ricerca di forme e storie che mettano in relazione la sfera dell’immaginazione con quella della realtà presente, umana, politica e sociale, indagando il rapporto tra l’essere umano e il suo tempo. Gli spettacoli di Muta Imago sono da anni ospitati e co-prodotti dai più importanti festival nazionalie internazionali: con le ultime produzioni, tra le quali Combattimento (2018), Lontano da qui (2018), Canti Guerrieri (2017) ha incontrato il mondo del teatro musicale, collaborando con I Teatri di Reggio Emilia, Romaeuropa Festival, la Sagra Musicale Malatestiana e il Muziektheater Transparant di Anversa. Alla produzione degli spettacoli, Muta Imago affianca un’intensa attività didattica e di formazione. Nel 2009 la compagnia ha vinto il Premio Speciale Ubu, il Premio della critica dell’ ANCT e il premio DE.MO./Movin’UP. Nello stesso anno Claudia Sorace ha vinto il Premio Cavalierato Giovanile della Provincia di Roma e il Premio Internazionale Valeria Moriconi come “Futuro della scena”; nel 2011 ha vinto il premio come migliore regia e migliore spettacolo al XXIX Fadjr Festival di Tehran, mentre nel 2019 ha curato la regia e il coordinamento artistico della Festa di Roma, assieme a Francesca Macrì e Fabrizio Arcuri. Nel triennio 2020-2022 Muta Imago è compagnia residente di Oceano Indiano, un progetto di Teatro di Roma – Teatro Nazionale. All’interno di Oceano Indiano ha ideato e realizzato assieme alle altre compagnie residenti il format radiofonico Radio India.

Crediti

Da un’idea di: Glen Blackhall, Riccardo Fazi, Claudia Sorace
Regia, luci, scene: Claudia Sorace
Ricerche e drammaturgia sonora: Riccardo Fazi
Musiche: Alvin Curran
Direzione tecnica, realizzazione scene e luci: Maria Elena Fusacchia
Assistente alla direzione tecnica: Simona Gallo
Guida: Chiara Caimmi
Organizzazione: Martina Merico
Cura: Ilaria Mancia

Produzione: Muta Imago
Coproduzione:Teatro di Roma – Teatro Nazionale, Fondazione I Teatri / Festival Aperto, Reggio Emilia

In corealizzazione con
Teatro di Roma – Teatro Nazionale

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.