fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio
Prima Nazionale / Coproduzione REF

La Veronal

Opening Night


Con la sua scrittura coreografica – fortemente ancorata alla tradizione del teatro-danza ma al contempo aperta ad una dimensione visiva e percettiva e alla sperimentazione di peculiari tecniche di movimento – Marcos Morau ha imposto la sua La Veronal all’attenzione internazionale. A più di dieci anni dalla fondazione della compagnia, il coreografo e regista spagnolo presenta il suo Opening Night come un omaggio allo spettacolo dal vivo, al teatro e alle esperienze che solo questo luogo può contenere. Non è un caso se il titolo di questo percorso rimanda immediatamente alla passione per l’omonimo film di John Cassavetes e per la sua protagonista Gena Rowlands. Alla scatola scenica, al magico splendore delle luci, alle ombre e naturalmente ai fantasmi che abitano tutti i palcoscenici, Morau vuole dedicare questa serata per spogliare la macchina scenica, mostrare le sue aperture, le sue botole e tutti i personaggi che le attraversano.

Bio

Marcos Morau ha studiato fotografia, movimento e teatro tra Barcellona e New York. Nei suoi spettacoli costruisce mondi e paesaggi immaginari dove movimento e immagine si incontrano e si fondono l’uno con l’altra. Da oltre dieci anni, Marcos dirige La Veronal, compagnia di cui è regista, coreografo e designer di scene, luci e costumi. Ha girato il mondo presentando le sue pièce nei più importanti festival, teatri e contesti internazionali. Oltre al suo lavoro con La Veronal,  è invitato da varie compagnie e teatri a sviluppare nuove creazioni, sempre a metà strada tra le arti sceniche e la danza, con particolare attenzione alla drammaturgia.
Tra i più giovani coreografi ad aver ricevuto il Premio Nazionale di Danza in Spagna, ha costruito la sua estetica nel solco dell’eredità del movimento astratto e dal teatro fisico fondendoli insieme in un amalgama surrealista e oscuro. Un potente linguaggio del corpo basato sull’annientamento di ogni logica organica, sezionando il movimento e trasformandolo in un’identità unica. I suoi ultimi pezzi per La Veronal, Voronia (2015) o Pasionaria (2018), riflettono gli esseri umani di oggi con le loro paure e la capacità di mettere in discussione il mondo e il loro destino.

Crediti

Idea, direzione artistica e design: Marcos Morau
Coreografia: Marcos Morau in collaborazione con i performer
Performer: Mònica Almirall, Valentin Goniot, Núria Navarra, Lorena Nogal, Shay Partush, Marina Rodríguez
Testo: Carmina S. Belda, Violeta Gil, Celso Giménez
Assistente alla regia: Mònica Almirall
Consulenze artistiche: Roberto Fratini
Direzione tecnica: David Pascual
Light designer: Bernat Jansà
Direttore di scena, macchinari ed effetti speciali: David Pascual
Sound design: Juan Cristóbal Saavedra
Scenografia: Max Glaenzel
Costume design: Sílvia Delagneau
Sartoria: Mª Carmen Soriano
Maschere: Juan Serrano – Gadget Efectos Especiales

Produzione e logistica: Cristina Goñi
Gestione della produzione: Juan Manuel Gil Galindo
Co-produzione: La Veronal, Teatre Nacional de Catalunya, Centro de Cultura Contemporánea Condeduque e Romaeuropa Festival
Con il supporto di: INAEM – Ministerio de Cultura y Deporte de España e ICEC – Departament de Cultura de la Generalitat de Catalunya