fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

50.000 GRAZIE!


ITA/ENG


50.000 GRAZIE!

«Let’s party again!» vi scrivevamo a settembre iniziando un percorso all’interno della trentaseiesima edizione del Romaeuropa Festival.

Ed effettivamente accogliervi in oltre 50.000 durante gli oltre due mesi di programmazione che ci hanno accompagnato fino al 21 novembre è stata per noi una grande festa di straordinaria partecipazione, un forte segnale di ripartenza per tutto il settore artistico e culturale.

Avevamo promesso di abbracciare il biennio 2020/2021 mantenendo l’impegno con le lavoratrici e i lavoratori del festival a fronte delle difficoltà delle due annualità e di confermare il sostegno alle artiste e agli artisti italiani e internazionali che non sono potuti andare in scena durante il blocco delle attività di spettacolo dovuto all’emergenza Covid, ma senza perdere di vista le nuove proposte artistiche, i nuovi linguaggi e le istanze di un “nuovo presente” con le fragilità e le sensibilità emerse durante la pandemia ma già al cuore della storia del Festival.

Per tutto questo il REf21 è stata una delle edizioni più ricche di sempre:  85 eventi per oltre 200 recitepiù di 400 artiste ed artisti provenienti da 14 paesi europei ed extraeuropei.

«Romaeuropa – che da 36 anni esplora e coltiva spazi di ricerca internazionale accogliendo le diverse visioni e traiettorie del mondo dell’arte e della cultura – per questa edizione appena conclusa ha profuso energie straordinarie. Ho raccolto numerosi apprezzamenti per la qualità degli spettacoli, ma anche per l’organizzazione perfetta degli eventi» commenta il Presidente della Fondazione Romaeuropa Guido Fabiani.

«Abbiamo voluto dedicare con particolare forza questa edizione alla ricerca e all’inclusione ponendo particolare attenzione ai temi del nostro tempo, all’impegno civile, all’ecologia, ai diritti individuali, all’uguaglianza, alla critica postcoloniale. Tematiche declinate attraverso gli spettacoli proposti da artiste e artisti con le loro emozioni e il loro entusiasmo trasmesso a noi tutte e tutti» afferma il Direttore Generale e Artistico Fabrizio Grifasi.

Le sezioni Dancing Days a cura di Francesca Manica, Anni Luce a cura di Maura Teofili, Digitalive a cura di Federica Patti, l’entusiasmante ritorno di Ref Kids & Family a cura di Stefania Lo Giudice e le new entry di quest’anno come Line Up! a cura di Giulia di GiovanniLe parole delle canzoni realizzato in collaborazione con Treccani e la prima collaborazione con il Festival VRE Virtual Realty Experience a cura di Mariangela Matarozzo si sono sviluppate nella stessa direzione riflettendo i molteplici linguaggi e le molteplici identità del Romaeuropa.

 

 

Per questo successo ringraziamo il Ministero della Cultura, Roma Capitale, la Regione Lazio; le istituzioni cittadine che hanno contribuito alla corealizzazione di spettacoli e progetti quali Fondazione Musica per Roma, Teatro di Roma, Azienda Speciale Palaexpo – Mattatoio, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Villa Medici – Accademia di Francia, MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Treccani, VRE – Virtual Reality Experience, Teatro Vascello e Teatro Biblioteca Quarticciolo; la rete pubblico/privata che ha sostenuto il REf2021: Kings of the Netherlands, il Dutch Performing Arts,  l’Institut Français – La Francia in scena – Fondazione Nuovi Mecenati, il Goethe-Institut, Flanders State of the Arts, l’Istituto Svizzero, Oficina Cultural – Embajada de España e Istituto Cervantes,  Istituto Polacco di Roma e l’Adam Mickewicz Institute, le ambasciate che hanno patrocinato il REf21: l’Ambasciata del Belgio in Italia, l’Ambasciata Britannica a Roma, l’Ambasciata di Spagna in Italia, l’Ambasciata di Francia in Italia, l’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania a Roma, l’Ambasciata della Repubblica Ceca, dell’Ambasciata di Grecia di Roma, l’Ambasciata di Finlandia a Roma, l’Ambasciata di Svizzera in Italia, l’Ambasciata del Portogallo a Roma e l’Ambasciata della Repubblica del Sud Africa.
Grazie a RAI principale media partner del festival e a tutte le artiste e gli artisti, le spettatrici e gli spettatori che hanno animato questa edizione.

 

 

Mentre vi diamo appuntamento all’autunno del 2022 per la trentasettesima edizione del REf, ecco alcuni primi appuntamenti con cui riattraversare i percorsi e le emozioni di questo 2021:

  • Su Spotify i 6 podcast realizzati in collaborazione con Tlon che hanno visto partecipi Jonathan Bazzi, Nadia Terranova, Sumaya Abdel Qader, Paolo di Paolo, Marina Pierri e Antonella Lattanzi;
  • L’8 dicembre ci trovate con Biblioteche di Roma nello Spazio Ragazzi – Area Incontri alla fiera Più libri più liberi dove i protagonisti della programmazione di REf Kids & Family racconteranno la bellezza delle arti della scena in un appuntamento dedicato a bambine e bambini dai 4 ai 10 anni;
  • Il 12 dicembre alle 20:20 appuntamento su Rai 5 con lo speciale Visioni dedicato al Romaeuropa Festival 2021 con interviste e immagini degli spettacoli andati in scena;
  • Prossimamente su Rai Radio 3 i podcast degli incontri condotti da Antonio Audino per Situazione Drammatica dedicati alla drammaturgia contemporanea italiana.

Continuate a seguire la nostra newsletter per scoprire le prossime attività della Fondazione Romaeuropa.

 

50.000 grazie da tutt* noi:

Guido Fabiani, Fabrizio Grifasi, Sonia Zarlenga, Valeria Grifasi, Sonia Rico Argüelles, Luigi Grenna, Stefania Lo Giudice, Francesca Manica, Maura Teofili, Gaia Petronio, Francesca Abbado, Alessia Esposito, Federica Patti, Giorgio Marcangeli, Roberto Golia, David Aprea, Roberta Rizzi, Federica Bolognini, Massimo Pasquini, Matteo Antonaci, Giulia Di Giovanni, Claudia Cottrer, Chiara Mattei, Giuseppe Roselli, Angelica Ferraù, Claudia Cirilli, Arianna Di Bello, Chiara Piccone, Giulia Bifulco, Silvia Parlani, Sofia Guidi, Lorenza Pellegrini, Noemi Marà, Lucia Petese, Luca Storari, Renato Criscuolo, Lorenzo Policiti, Andrea Rocchi, Luca Da Dalto, Andrea Terradura, Andrea Marzioni, Valerio Valente, Cristian Buccioli, Marina Schindler, Ulrike Lerch, Franco Costa, Bruno Di Venanzio, Ilie Moraru, Simone Zapelloni, Luca Tienforti, Claudio Amadei, Enrico Ceccarelli, Daniele Compagnone, Javier Delle Monache, Alfredo Sebastiano, Stefano Moraru, David Habib, Daniele Iraci, Andrea Panichi, Angelo Longo, Riccardo Cola, Ivano Salamida, Alessandro Capitani, Piero Tauro, Gianfranco Fortuna, Mounir Derbal, Cosimo Trimboli, Jacopo Pietrinferni, Teodoro De Cristofaro.

 


ENG

 

50.000 TIMES THANK YOU!

«Let’s party again!» We wrote in September making our way into the 36th edition of  Romaeuropa Festival.

And actually, welcoming over 50.000 of you over two months of shows that took us to the 21st of November has been like a big party with extraordinary attendance for us, a strong signal of a re-start for the whole artistic and cultural sector.

We promised to embrace the 2020/2021 period keeping our word with the workers of the festival after the difficulties of the previous two years and to confirm our support to the Italian and international artists that could not be on stage during the interruption of the performing arts activities due to the Covid emergency, but without missing out on new artistic proposals, new languages and new requests of a new present with the fragilities and sensibilities that emerged during the pandemic, but that were already at the heart of the Festival’s history.

This is why REf21 was one of the richest editions ever: 85 events for over 200 performances, more than 400 artists from 14 European and non-EU countries.

“Romaeuropa – which for 36 years has been exploring and cultivating spaces for international research, welcoming the different visions and trajectories of the world of art and culture – has lavished extraordinary energy on this edition that has just ended. I have received numerous appreciations for the quality of the shows, but also for the perfect organization of the events» comments the President of the Romaeuropa Foundation Guido Fabiani.

«We strongly wanted to dedicate this edition to research and inclusion paying special attention to contemporary themes, civil commitment, ecology, individual rights, equality, postcolonial criticism. Themes that were addressed through the shows presented by the artists with their emotions and their enthusiasm transmitted to all of us» says General and Artistic Director Fabrizio Grifasi, «reviews like Dancing Days curated by Francesca ManicaAnni Luce curated by Maura TeofiliDigitalive curated by Federica Patti, the exciting return of Ref Kids & Family curated by Stefania Lo Giudice and this year’s new entries like Line Up! curated by Giulia di GiovanniLe parole delle canzoni realised in collaboration with Treccani and our first collaboration with the VRE Virtual Realty Experience Festival by Mariangela Matarozzo all evolved in the same direction reflecting the many languages and many identities of Romaeuropa.

For this success we thank Ministero della CulturaRoma Capitale, la Regione Lazio; the city institutions that contributed to the realisation of shows and projects Fondazione Musica per RomaTeatro di RomaAzienda Speciale Palaexpo – MattatoioAccademia Nazionale di Santa CeciliaVilla Medici – Accademia di FranciaMAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secoloTreccaniVRE – Virtual Reality ExperienceTeatro Vascello e Teatro Biblioteca Quarticciolo; 

The public/private network that supported REf2021: Kings of the NetherlandsDutch Performing Arts,  Institut Français – La Francia in scena – Fondazione Nuovi MecenatiGoethe-InstitutFlanders State of the Arts, Istituto Svizzero, Oficina Cultural – Embajada de España Istituto Cervantes,  Istituto Polacco di Roma and Adam Mickewicz Institute, the embassies that patronised REf21: Ambasciata del Belgio in Italia, Ambasciata Britannica a RomaAmbasciata di Spagna in Italia,  Ambasciata di Francia in ItaliaAmbasciata della Repubblica Federale di Germania a RomaAmbasciata della Repubblica Ceca, Ambasciata di Grecia di Roma, Ambasciata di Finlandia a Roma, Ambasciata di Svizzera in Italia, Ambasciata del Portogallo a Roma and Ambasciata della Repubblica del Sud Africa.
Thank you to RAI main media partner of the festival and to all the artists and the audience that gave life to this edition.».

While we give you appointment to Autumn 2022 for the 37th edition of Ref, here are the first appointments to relive paths and emotions of 2021:

  • On Spotify 6 podcasts realised in collaboration with Tlon with the partecipazione of Jonathan Bazzi, Nadia Terranova, Sumaya Abdel Qader, Paolo di Paolo, Marina Pierri and Antonella Lattanzi;
  • On December 8th you will find us with Biblioteche di Roma at Spazio Ragazzi – Area Incontri of the fair Più libri più liberi dwhere the protagonists of REf Kids & Family will narrate the beauty of performing arts during an appointment dedicated to boys and girls aged 4-10;
  • On December 12th at 20:20 appointment on Rai 5 with the special Visioni dedicatoed to Romaeuropa Festival 2021 with interviews and images of the shows;
  • Soon on Rai Radio 3 the podcasts of the meetings hosted by Antonio Audino for Situazione Drammatica dedicated to Italian contemporary dramaturgy.

Keep following our newsletter to find out about Fondazione Romaeuropa’s next activities.

50.000 times thank you from all of us