Romaeuropa Festival
16 OTTOBRE

+++ Piccola informazione di servizio +++
Domani, martedì 17 ottobre, per lavori straordinari di Acea nel quadrante Ostiense dove hanno sede i nostro uffici, potremmo restare senza energia elettrica per qualche ora quindi impossibilitati a rispondervi al telefono e via mail. Per l’acquisto dei biglietti del Festival potete procedere online o venire a La Pelanda del MACRO Testaccio dalle 10 di mattina alle 21. Per Pueblo di Ascanio Celestini potete rivolgervi direttamente al Teatro Vittoria dalle 11 alle 20. Perché l’energia artistica di REf17 non vuole interruzioni…

 


 

Ora siamo pronti per una nuova settimana di teatro, performance e danza nel segno del #MadeInItaly

Prima assoluta ad alto voltaggio quella di Pueblo la nuova creazione di Ascanio Celestini in scena al Teatro Vittoria dal 17 al 29 ottobre. L’istrionico artista, fra i più rappresentativi del teatro di narrazione, presenta la seconda tappa dell’ideale trilogia inaugurata con Laika per REf15, e prosegue il suo racconto delle periferie tra spazi reali e immaginati. Accompagnate dalle musiche dal vivo di Gianluca Casadei voci differenti s’incontrano all’interno di un bar per ritrarre un universo fatto di povertà, ma capace di brillare come un diamante di rara bellezza o un mondo senza dei -come quello di Laika– ma pieno di cortocircuiti, in cui, nonostante tutto, molti miracoli dovranno accadere…

Continuano presso il MACRO Testaccio – La Pelanda fino a domenica le repliche di Pacific Palisades, lo spettacolo che ha fatto incontrare lo scrittore Dario Voltolini (autore del testo omonimo recentemente pubblicato da Einaudi), il musicista Nicola Tescari e la regia di Alessandro Baricco. E proprio lui, in scena, incarna le parole poetiche del testo ponendole in dialogo con la musica e con una scenografia multimediale costruita appositamente negli spazi suggestivi de La Pelanda, tra archeologia industriale e sconfinamenti poetici per raccontare le ‘palizzate pacifiche‘ … ovvero quella specie di confine che è dentro ciascuno di noi.

 

 

Martedì 17 ottobre per Post It, Voltolini, Tescari e Baricco dialogano con Susanna Tartaro e con il pubblico al termine dello spettacolo.
Intreccia energie primordiali, immaginari occidentali e orientali, circo, danza, medicina cinese, bondage giapponese, il nuovo atteso lavoro della compagnia CollettivO CineticO guidata dalla carismatica Francesca Pennini, Benvenuto Umano. Un’ode al corpo quale nodo in cui si concentrano e stratificano simbologie di rituali ipercontemporanei.

 

Con la redazione di Teatro e Critica, infine, ci confrontiamo con la compagnia domenica 22 ottobre dopo lo spettacolo nel foyer del Teatro Vascello, per condividere idee e riflessioni durante il secondo appuntamento di Vis à vis.



News e prossimi spettacoli REf17
Coreografi associati della compagnia Interno5, Angelo Petracca e Orlando Izzo presentano Trattato semiserio di oculistica. Lo spettacolo è il compimento dello studio con il ...
«Trovo estremamente interessante far vedere allo spettatore (attraverso la danza) quei processi interiori che influenzano e guidano le sue azioni e decisioni». Con queste ...
I will wait for you: le parole di una dichiarazione d’amore, l’inizio di un’attesa, lo svilupparsi di una distanza. Nulla di tutto ciò abita ...
Uno spazio simile a una camera privata, palloncini sospesi immobili nell’aria, piccoli movimenti e rumori che affiorano da un corpo come memorie di un ...