Romaeuropa Festival

 

Sì, questa settimana parliamo di abbonamenti!
Pacchetti personalizzati pensati per esplorare REf18.

 

Abbonarsi è davvero semplice: puoi scegliere tra 6, 10 o 20 biglietti e decidere se utilizzarli da solo (un solo biglietto per spettacolo) o in compagnia.

 

Cosa vuol dire? Che puoi acquistare solo per te un biglietto per 6, 10 o 20 spettacoli diversi; oppure condividere con chi vuoi un carnet di 6,10, o 20 biglietti per uno spettacolo solo o per più spettacoli. Clicca qui ed entra nella sezione abbonamenti. Rispondi alle domande e scopri tutti i mondi di REf18.

 

 

In più, un abbonamento speciale per le rassegne Digitalive, Dancing days e Anni luce; si chiama Rifrazioni e potrai scegliere 4 spettacoli, inclusi nelle tre rassegne, da venire a vedere.

 

 

Facciamo un po’ di conti?

 

 

Noi naturalmente siamo a tua disposizione per qualsiasi aiuto: puoi trovarci in Opificio Romaeuropa o al numero 0645553050 il lunedì dalle 14:00 alle 17:00, e dal martedì al venerdì dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00.

 


 

In attesa di pianificare l’autunno con REf ci vediamo a FLUX, il Festival lituano delle arti che si terrà in Auditorium Parco della Musica dal 4 al 15 maggio per celebrare il centenario della Repubblica della Lituania.

 

Da segnalare, gli spettacoli Franz Kafka. A Hunger Artist di Eimuntas Nekrošius e Meno Fortas Theatre e Bassifondi opera teatrale del drammaturgo russo classico, Maksim Gorkij, diretta da Oskaras Koršunovas.

 

 


 

Continua a seguire la nostra newsletter, dalla prossima settimana approfondimenti sul festival con i materiali degli spettacoli, le parole degli artisti, sguardi, suggestioni e nuovi racconti di tutto quello che accadrà da settembre.

 

 


Programma Trentatreesima Edizione
Apertura di REf18 all’insegna dell’incontro tra l’immaginario africano e quello occidentale: Kirina è un’opera per 9 danzatori, 1 attore, 4 musicisti, 2 cantanti e ...
Chi durante REf16 ha potuto vedere OCD Love ricorderà quel sensuale amalgama di musica e danza creato da Sharon Eyal, coreografa associata alla Batsheva ...
Marie-Antoinette è una donna vietnamita arrivata in Francia nel 1954. Sull’insegna del suo ristorante ha scritto ‘SAIGON’. È il nome di ben 979 ristoranti ...
Se c’è un artista che non necessita di presentazioni è sicuramente Peter Brook. Il rivoluzionario maestro del teatro internazionale, più volte ospite di Romaeuropa ...