887
Inaugurazione REf15
EX MACHINA/ROBERT LEPAGE

887

23 settembre - 26 settembre 2015
da mercoledì a sabato h 21
da € 18 a € 35
Teatro Argentina
Acquista online

Durata 125′ | Spettacolo in italiano e francese (con sottotitoli)
23 settembre h 19:30 | Artist Today con Rossella Battisti | Teatro Argentina – Sala Squarzina

24 settembre | POST IT al termine dello spettacolo | Giorgio Barberio Corsetti incontra Robert Lepage
PROGRAMMA DI SALA


Se la memoria è la prima arma del teatro quando gli attori interpretano un testo contemporaneo o quando ritroviamo titoli del passato in nuove interpretazioni, Robert Lepage apre la trentesima edizione del Romaeuropa Festival con “887”, uno spettacolo che si nutre di ricordi, li analizza e li fa deflagrare in una scena multimediale. Di questo “887” Lepage sarà l’interprete principale, affiancato da un’affascinante scenografia tecnologica in cui è maestro indiscusso: il titolo corrisponde al numero civico di Rue Murray, dove l’artista quebecchese viveva da bambino, e simboleggia un’incursione magica, emozionante, ironica e passionale nelle sue memorie familiari. Tuttavia Lepage compie anche un ardito cortocircuito tra memoria individuale e collettiva, gli anni della sua giovinezza corrispondono infatti alla rivolta del Québec francofono contro il Canada anglofono, quella “révolution tranquille” che ha portato all’autonomia di questa provincia canadese. Drammaturgo, attore ammaliziato, regista e scenografo raffinato, Lepage è considerato a livello internazionale una delle figure apicali del palcoscenico contemporaneo. Accanto alla sua notevole produzione teatrale, di cui ricordiamo “Needles and Opium” e “The Andersen Project” -presenti nelle passate edizioni del Festival- l’artista quebecchese ha anche collaborato alla messa in scena dei concerti di Peter Gabriel e si è dedicato al teatro musicale, come la recente regia di “Der Ring des Nibelungen” di Richard Wagner al Metropolitan di New York, conquistando un Grammy Award. Da consumato uomo di palcoscenico, in questo nuovo lavoro Lepage distilla la sua grande esperienza teatrale e la sintetizza citando Jean Cocteau «Sono la menzogna che dice sempre la verità», a ricordarci che, diversamente dai computer, ogni volta che ricorda l’essere umano cambia, adatta, personalizza il passato: come il teatro, anche la memoria è un atto creativo.


Ideazione, Regia, Interpretazione Robert Lepage Direzione, Ideazione Steve Blanchet
Drammaturgia Peder Bjurman Assistente alla regia Adèle Saint-Amand
Musica originale, Sound design Jean-Sébastien Côté Disegno luci Laurent Routhier
Concezione delle immagini Félix Fradet-Faguy Consulente per le scenografie Sylvain Décarie
Consulente per le scene Ariane Sauvé Consulente per i costumi Jeanne Lapierre
Manager di produzione Marie-Pierre Gagné Assistente di produzione Véronique St-Jacques
Tour manager Samuel Sauvageau Direttore tecnico Paul Bourque Assistente direttore tecnico Olivier Bourque
Stage manager Nadia Bélanger Sound manager Olivier Marcil Luci Elliot Gaudreau Multimedia, Video Nicolas Dostie
Costumi, Props Isabel Poulin Capo macchinista Chloé Blanchet Consulente tecnico Catherine Guay, Tobie Horswill
Consulente alla recitazione, Processo creativo Reda Guerinik Agente Lynda Beaulieu
Una coproduzione Romaeuropa Festival
Foto © Érick Labbé

Poesia aggiunta Speak White © Michèle Lalonde 1968 utilizzata con l’autorizzazione di Michèle Lalonde
La poesia di Michèle Lalonde è un’intensa e diretta risposta al famoso slogan Speak White (parla bianco), utilizzato nelle piantagioni dell’America del Nord per imporre il linguaggio dei padroni bianchi agli schiavi di colore. La stessa espressione fu riacquisita verso i canadesi di origine francese, per ricordare loro la posizione subordinata o inferiore rispetto ai connazionali che parlavano inglese.
Musiche aggiunte Mer Morte (Jean-Guy Cossette, Gilles Morissette) edizioni Densta e Macadam Cow-Girl interpretata da Arthur et les Jagu con l’autorizzazione di Disques Mérite, Bang Bang (Sonny Bono) Cotillon Music Inc a/s Warner Chappell Music I interpretata da Nancy Sinatra con l’autorizzazione di Boots Enterprises Inc, Bang Bang (Sonny Bono) Cotillon Music Inc a/s Warner Chappell Music interpretata da Claire Lepage con l’autorizzazione di Disques Mérite, Mood Indigo (Edward Kennedy Ellington, Irving Mills, Albany Bigard) interpretata da Henry Mancini and his Orchestra ® 1960 con l’autorizzazione di SONY/ATV Music Publishing e Songwriters Guild of America per Indigo Mood, Leavin’s on your mind (Michael Webb Pierce, Wayne P Walker) Universal songs of Polygram Intl Inc interpretata da Patsy Cline con l’autorizzazione di Universal Music Publishing Canada
Immagini aggiunte Photo Donald Gordon (MSTC/CollectionCN:X-40842) con l’autorizzazione di Canada Science and Technology Museum, View of the taking of Québec on 13th September 1759 (Hervey Smith 1797), James Murray (unknown artist, 1770), Portrait of Major-General James Wolfe (1727-1759) attribuita a Joseph, estratti dal film Hôtel Châteauused con l’autorizzazione di National Film Board of Canada, estratti dal film Le Samedi de la matraque con l’autorizzazione di Radio-Canada Archives Immagini dell’assassinio di John F. Kennedy da Zapruder Film © 1967 (Renewed 1995) The Sixth Floor Museum at Dealey Plaza

Prodotto da Ex Machina Commissionato da Arts and Culture Program del TORONTO 2015 Pan Am e Parapan Am Games Coprodotto da le lieu unique (Nantes), La Comète – Scène nationale de Châlons-en-Champagne, Edinburgh International Festival, Aarhus Festuge, Théâtre de la Ville-Paris, Festival d’Automne à Paris,  Romaeuropa Festival, Bonlieu Scène nationale d’Annecy, Ysarca Art Promotions – Pilar de Yzaguirre, Célestins, Théâtre de Lyon,  Le Théâtre français du Centre national des Arts d’Ottawa, Le Théâtre du Nouveau Monde (Montréal) Produttore associato Richard Castelli – Epidemic (Europa e Giappone) assistito da Chara Skiadelli, Florence Berthaud e Claire Dugot, Menno Plukker Theatre Agent (America, Asia -eccetto Giappone-, Oceania, NZ) assistito da Sarah Rogers e Dominique Sarrazin Per Ex Machina Michel Bernatchez assistito da Vanessa Landry-Claverie and Valérie Lambert Ex Machina è fondata da Canada Council for the Arts, Quebec’s Arts and Literature Council e la City of Quebec
Traduzione e adattamento del testo per la versione italiana Elisa Lombardi

quebec_tdr