CLAUDIA CATARZI – Intorno al fatto di cadere

CLAUDIA CATARZI – Intorno al fatto di cadere

PRIMA NAZIONALE
5 novembre
Piccolo Eliseo Patroni Griffi

PROGRAMMA DI SALA
CONSULTA LA SCHEDA DI ARNO SCHUITEMAKER IN PROGRAMMA NELLA STESSA SERA
CONSULTA LA SCHEDA DI ITAMAR SERUSSI IN PROGRAMMA NELLA STESSA SERA

Il lavoro coreografico di Claudia Catarzi -già straordinaria interprete di diverse compagnie internazionali- si fonda su di una profonda capacità di ascolto e concentrazione. In scena, ai primissimi gesti, catalizza l’attenzione dello spettatore e lo sospende: lo conduce nel suo universo impalpabile, solitario, dove il corpo, alla fine, è una forma non nitida che vive oltre i suoi confini fisici. Dopo i primi passi in ambito coreografico con ‘Qui e ora’, ’40.000 centimetri quadrati’, la Catarzi propone al pubblico di DNA – che le ha assegnato il riconoscimento DNAppunti coreografici 2013 lo scorso autunno – il nuovo lavoro ‘Intorno al fatto di cadere’ con il quale esplora quel momento di confine tra veglia e sonno, tra conscio ed incoscio. È un desiderio che accade: c’è un luogo dove si trova e altri dove presume di andare, il corpo. Il pensiero si astrae e l’immaginazione prende forma profilando una realtà fatta di surreale concretezza, dolce perdita di controllo. La perdita, nasce da una profonda padronanza del corpo, gestita con naturalezza e significativo virtuosismo: la continua oscillazione corporea deriva da uno stato mentale che il suo viso ieratico restituisce allo sguardo astante, inglobandolo in un appagante rituale.

di e con Claudia Catarzi
produzione Company Blu
con il sostegno di Fondazione Teatro Metastasio Stabile della Toscana, Graner/Mercat de Les Flors, CSC/Casa della Danza di Bassano del Grappa, Armunia/Castiglioncello, Centro coreografico de la Gomera/Isole Canarie, STUDIO 44/ Constanza Macras | DorkyPark