Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Al Copley


Al Copley è dotato di una sensibilità musicale tale da catturare il pubblico quasi per empatia. Il suo repertorio è una esplosiva miscela di boogie, blues e jazz che interpreta da solo o in gruppo. Nel 1978 ha suonato con gli originali Blues Brothers, John Belushi e Dan Ackroyd.
Con il gruppo Roomful of Blues, che ha contribuito a fondare, è stato candidato per i Grammy Awards nella categoria “Best traditional blues” per due anni consecutivi, il 1983 ed il 1984. Tra le sue più importanti esibizioni si ricorda quella con Jimmie Vaughan nel 1993 (apertura dei 12 concerti di Eric Clapton al Royal Albert Hall di Londra). Nello stesso anno, al Montreux Jazz Festival in Svizzera ha aperto il “Blues Summit” con Etta James e B.B. King. E sempre nell’ambito del festival svizzero è stato ospite in apertura del concerto di Eric Clapton e in duo di jazz con Jeff Healey nel 1997, mentre nel 1998 ha aperto per Bob Dylan.
Molti i musicisti attratti nelle sue jam sessions, tra questi, Santana, Roy Hargrove, Van Morrison, Emerson, Lake & Palmer, B.B. King, Albert Collins, Georgie Fame. E altrettanto numerosi i musicisti con cui ha suonato: Ruth Brown, Jimmy Witherspoon, Snooks Eaglin, John Hammond, Big Mama Thornton, Otis Rush, Big Walter Horton, Helen Humes, Benny Waters, Arnett Cobb, Scott Hamilton, Big Jay McNiealy, Roy “Good Rockin” Brown. E nel 2002 si è esibito con parte della Boston Symphony Orchestra, sotto la direzione di George Kent.
I maggiori festival di jazz (Birmingham Jazz Festival, Brussel Blues Festival, Hannover Jazz Festival, Blues to Bop a Lugano, Amsterdam Blues Festival, Black Top Bluesarama a New Orleans, Rotterdam Boogie Woogie Fest) lo hanno avuto come ospite.

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.