Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Ana Maria Vera


La pianista Ana Maria Vera inizia gli studi musicali con la madre all’età di 3 anni, proseguendo la formazione con Ylda Novik e Leon Fleisher. Durante questo periodo registra 2 volte per la Philips (di cui uno è disco d’oro), e suona alla Casa Bianca in onore del presidente Carter, a La Paz per il presidente della Bolivia ed a Monaco per la famiglia Ranieri.
Nata negli Stati Uniti da genitori olandesi e boliviani, si esibisce sia in Europa che in America con uguale successo, suonando in recital al Kennedy Center di Washington, al Herkulessaal di Monaco, al Tivoli Theater di Copenaghen, al Salle Gaveau di Parigi, ed al Wigmore Hall di Londra. Nel corso della sua carriera si esibisce come solista con le più importanti orchestre come la Philadelphia Orchestra, Cleveland Orchestra, Rotterdam Philharmonic, Baltimore Symphony e la Danish Radio Orchestra, collaborando con direttori quali Riccardo Muti, Yoel Levi, Edo de Waart, David Zinman, Eliahu Inbal e James Conlon.
Nell’ultimo periodo si è dedicata principalmente alla musica da camera suonando con diversi artisti tra cui Ivry Gitlis, Steven Isserlis e Joshua Bell.
Nel 2000 ha organizzato una serie di concerti nella nativa Bolivia coinvolgendo artisti provenienti da tutto il mondo. Tra le sue ultime performance, il secondo Concerto per pianoforte di Brahms insieme a David Stern in Germania, il Concerto di Edvard Grieg con la Tokyo Symphony a Tokyo e con la Ulster Orchestra al Belfast Proms, il secondo Concerto di Shostakovich al Concertgebouw di Amsterdam, ed il Concerto per pianoforte di Maurice Ravel con l’Australian Chamber Orchestra in tournée in Australia.
Nel 2005 ha preso parte con la London Philarmonic Orchestra al Royal Festival Hall.

www.ana-mariavera.com

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.