fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Dmitri Alexeev


Nato nel 1947, comincia a studiare pianoforte all’età di 5 anni. A sei anni è già iscritto alla Scuola Musicale Centrale di Mosca e successivamente al Conservatorio di Mosca dove studia con il noto pianista russo Dmitri Bashkirov. Ancora studente ottiene grandi riconoscimenti al Concorso Marguerite Long di Parigi (1969), al Concorso George Enescu di Bucarest (1970) ed al Concorso Caikovskij di Mosca (1974). Nel 1975 riceve il Primo Premio al Concorso Pianistico Internazionale di Leeds.
Dmitri Alexeev è considerato attualmente uno dei più raffinati pianisti. Nella sua carriera si è esibito con orchestre quali la Filarmonica di Berlino, la Sinfonica di Chicago, l’Orchestra di Filadelfia, il Royal Concertgebouw di Amsterdam, l’Orchestra di Londra, l’Orchestre de Paris, la Filarmonica Israeliana, l’Orchestra della Radio Bavarese di Monaco, l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo e l’Orchestra Sinfonica di Londra. Ha suonato sotto la direzione di Askenazij, Boulez, Bychkov, Dorati, Gergiev, Giulini, Jansons, Muti, Pappano, Rozhdestvenskij, Salonen, Temirkanov e Tilson Thomas; e si è esibito in formazioni da camera con artisti quali Mstislav Rostropovich, Lynn Harrell, Truls Mørk, Yuri Bashmet, Joshua Bell e Barbara Hendricks.
In occasione del Festival di Pechino ha interpretato, in prima esecuzione mondiale, il Concerto per pianoforte di Penderecki, con la Filarmonica Cinese. Nel 2004 ha aperto la Sage Gateshead con la Filarmonica di San Pietroburgo, diretto da Temirkanov, ed ha eseguito il concerto di chiusura della stagione della Royal Scottish National Orchestra, diretto da Lazarev.
Nella sua discografia (etichette quali EMI, BMG, Virgin Classics e Hyperion) si annoverano i Concerti per pianoforte di Schumann, Grieg, Rachmaninov, Prokof’ev, Sostakovic, Skrjabin, Medtner e musiche di Brahms, Schumann, Chopin e Liszt.