Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Esti Kenan Ofrikenan


Fonde in una visione rigorosamente interdisciplinare l’esperienza della composizione musicale, del canto e della danza. A tale visione ha contribuito la sua poliedrica formazione: ha infatti studiato danza e musica in Israele e coreografia a New York.
Nota soprattutto per il suo repertorio di tradizione araba e turca, ha da sempre mostrato un analogo interesse per la musica contemporaneo che arricchisce con le sue tonalità vocali. Nel 1988 Luciano Berio scrive appositamente per lei la parte principale di Ofanim, opera che ha interpretato con numerose orchestre tra cui la Berliner Philharmoniker diretta da Claudio Abbado. Nel 1990 è protagonista de Il viaggio di Fabio Vacchi, mentre nel 1992 canta con Placido Domingo e l’Orchestra Filarmonica d’Israele, Passion Sephardi di Noam Sheriff, in occasione del 500° anniversario dell’espulsione degli ebrei spagnoli. Nello stesso anno la compositrice Betty Olivero scrive per lei Juego de siempre, un brano ispirato alla tradizione del canto giudeo-spagnolo, inciso in un CD con il patrocinio del Museum of Jewish Diaspora di Tel Aviv.
La sua formazione tradizionale la porta a firmare, nel 1993, la coreografia e la musica di A la Nana y a la Buba per l’Imabal Ethnic Dance Theatre, una rappresentazione basata su ninne nanne sefardite; e nel 1994 a fondare, con il percussionista Oren Freid, il duo Kol-Tof, con cui esplora la musica vocale sefardita, cantando in giudeo-spagnolo, ebraico ed arabo, reinterpretando così, in maniera originale, la tradizione vocale studiata in Israele. Dal 2001 il duo è diventato Kol oud tof trio, includendo il compositore Armand Sabach.
La sua presenza come interprete ed esegeta di musica tradizionale la avvicina a numerosi progetti tra cui Incontro a Tangeri (2002) sul repertorio Nouba Andalusa: in questa occasione Kenan si è esibita con l’Orchestra Arabo-Andalusa diretta da Jamal Oussini, e con i cantanti Younes Chadigan (Marocco) e Stefano Albarello (Italia) – il concerto è stato edito in un doppio cd nel 2003.

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.