Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Klangforum Wie


Fondato nel 1985 dal compositore Beat Furrer (vincitore nel 1984 del concorso “Giovane Generazione in Europa”), il Klangforum Wien è diventato, nell’arco di breve tempo, uno dei più importanti gruppi austriaci nel campo della musica contemporanea.
Il nucleo di 21 solisti svolge un intenso lavoro di ricerca e approfondimento in materia di musica contemporanea, con l’intento di dare un equo spazio esecutivo alle nuove correnti musicali. Nucleo centrale per lo sviluppo di ogni lavoro del gruppo è la cooperazione con gli autori, siano essi alle prime creazioni che autori già affermati. E data la stretta relazione con i compositori, esso si è trovato ad eseguire spesso, in prima mondiale, opere di autori, quali Wolfgang Rihm, Olga Neuwirth, Salvatore Sciarrino, Wieland Kurz, e Luciano Berio – quest’ultimo ha appositamente scritto per il Klangforum, Cronaca del luogo. La medesima fertile tensione alla collaborazione si manifesta anche tra interpreti e direttori d’orchestra, tra i quali, si ricordano, tra gli altri, Arturo Tamayo e Mauricio Kagel (alla guida del gruppo rispettivamente nel 1993 e nel 1994).
La necessità di confrontarsi, restando aperto ad ogni possibilità ed applicazione musicale – pur mantendosi intimamente fedele alla “modernità classica”, specialmente quella della seconda scuola di Vienna – porta il Klangforum a sperimentare la musica jazz, nelle sue varie declinazioni, come anche l’intersezione con altre forme artistiche quali il teatro – si ricorda la collaborazione con Christoph Marthaler alla realizzazione del progetto per lo Zurich Schauspielhaus nel 2002.
La particolarità del repertorio ha dato vita a molte registrazione con diverse etichette (Accord, Cpo, Durian, Grammont, Musikszenne, Schweiz, Pan Classics, Wergo, Kairos), oltre che a fortunate tournée, che hanno toccato non solo le maggiori città europee (Bruxelles, Berlino, Zurigo, Helsinki, Madrid), ma anche New York, Los Angeles, Mosca, San Pietroburgo, e il Giappone.

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.