Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Mark Foster


Nato a Melbourne nel 1957, intraprende gli studi di pianoforte e composizione nel conservatorio cittadino. Laureato alla Deutscher Akademischer Austausch Dienst, ottiene una borsa di studio e si perfeziona dal 1978 al 1980 a Monaco, dove dirige, compone e orchestra alcune musiche da film.
A partire dal 1980 diviene assistente di direzione all’Opera di Zurigo, dal 1981 al 1983 all’Opera di Berlino: è in questo periodo che completa la sua formazione collaborando con maestri come Giuseppe Sinopoli, Daniel Barenboim, Ferdinand Leitner, Jesus Lopez-Cobos, Heinrich Hollreiser e Armin Jordan. Nominato direttore degli studi musicali dell’Opera di Lione nel 1983, anima con Peter Eötvös gli stage di direzione del Festival Bartok in Ungheria e fonda nel 1985 l’Ensemble Forum, con il fine di promuovere la musica del XX secolo.
Foster, pronto a dirigere orchestre e formazioni importanti, dà inizio ad una carriera di ampio respiro che lo porta sul podio dell’Orchestra sinfonica del Westdeutscher Rundfunk, dell’Orchestra filarmonica di Radio-France, dell’Orchestra della Rai di Torino e di Milano, del Collegium Musicum di Zurigo, dell’RCO di Hilversum, dell’Ensemble Intercontemporain, dell’Orchestre National di Lille e quella di Lione.
Ospite frequente di numerosi festival internazionali, dal 1993 è direttore dell’Orchestre des Pays de Savoie (oggi guidata da Graziella Contratto), impegno che non gli impedisce di dirigere, occasionalmente, formazioni come l’Orchestra di Bretagna e quella di Strasburgo, mentre nel 1998 debutta negli Stati Uniti, a Denver, con Des canyons aux étoiles di Olivier Messiaen.
Nel 2000 ha diretto, fra gli altri, Così fan tutte di Mozart e L’anima del filosofo di Haydn al Théâtre de Caen.

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.