Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Roger Muraro


Primo Premio al Concorso Internazionale Franz Liszt di Parma (Italia, 1981), Gran Premio al Concorso Internazionale Caikovskij di Mosca (1986), Roger Muraro è ad oggi considerato come uno dei più grandi interpreti dell’opera di Olivier Messiaen. Nel 1988, quando il pianista suonò a Parigi Vingt Regards sur l’Enfant Jésus, il compositore si complimentò con queste poche parole: “Grazie a Roger Muraro per l’integrità assolutamente sublime di quest’opera così difficile! Ha tutta la mia ammirazione per la sua tecnica affascinante, la sua maestria, le sue qualità sonore, le sue emozioni e oserei dire la sua fede!”.
Nel mondo i suoi concerti sono ben accolti dalla critica, che ascolta in lui un artista puro, di una virtuosità in grado di restituire diverse sfumature di colore ai brani.
Il pianista francese d’origine italiana, collabora con grandi direttori d’orchestra come Zubin Metha, Myung-Whun Chung, Marek Janovski, Velery Gergiev, Kent Nagano, Yuri Ahronovitch, Ytaka Sado, e con prestigiose orchestre come le Filarmoniche di Berlino e di Vienna, Gewandhaus de Leipzig, l’Orchestra Nazionale di Francia, Orchestre de la Résidence de La Haye, la Philharmonique de Radio France, l’Orchestra di Parigi, R.S.O. di Berlino, l’Orchestra della RAI, l’Orchestra d’Etat dell’Ex Urss, la Philharmonique de Perth.
Dopo il 2001, Roger Muraro ha ottenuto il premio “Les Victoire de la Musique” nella categoria solisti strumentali dell’anno, ed altri premi per le sue incisioni, tra cui il prestigioso Académie Charles Cros.

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.