fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Phil Griffin | Troubleyn/Jan Fabre

Surrender


Presentato a Bologna durante la consegna del Premio Ubu a Jan Fabre e per la prima volta a Roma, Surrender dell’artista e film-maker Phil Griffin ripercorre le 24 ore del capolavoro Mount Olympus – To glorify the cult of tragedy presentato durante Romaeuropa Festival 2015. Formatosi come danzatore e coreografo ma presto interessato al mondo del video e della fotografia, Griffin ha realizzato nel corso della sua carriera numerosi ritratti e campagne visive per star del mondo della musica come Amy Winehouse, Adele, Prince, Bon Jovi, Rihanna, Naomi Cambell, Jay Z, Helen Mirren, Tracey Emin, ma anche per alcuni dei più importanti artisti viventi come Damien Hirst. Con piglio glamour e, al contempo, estrema sensibilità, l’artista filma corpi, carne, sudore, passione sfrenata e sensualità dei performer della celebre compagnia Troubleyn, rendendoli, insieme alle parole di Fabre, protagonisti di un affondo nel mondo dell’artista belga. Tra ricerca della bellezza e spirito tragico, maschile e femminile, Surrender immortala gli aspetti più significativi della mastodontica opera di Fabre, i backstage con i suoi ‘guerrieri della bellezza’ e scandaglia gli aspetti più oscuri e segreti del suo genio artistico.