Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio
Anni Luce - Situazione Drammatica

Caroline Baglioni

Il lampadario [tbc]


Vincitrice di Biennale College Teatro – Autori under 40

Nel 2018 il crollo del Ponte Morandi a Genova sconvolge l’estate italiana con le sue 43 vite perdute, piantate in un tassello di storia da tramandare di generazione in generazione. Un uomo, il conducente di uno dei veicoli coinvolti, rimase per ore in testa in giù all’interno del suo abitacolo prima di essere salvato. Il Lampadario è una metafora di questa attesa priva di coordinate spaziali e temporali ma piena di desiderio di vita. Nascosto tra le pieghe del testo il fatto di cronaca riaffiora nella sua forza tragicamente emotiva e universale. Per quanto si può rimanere appesi ad un’illusione prima di essere nuovamente sorpresi dalle tracce indelebili del presente?

Situazione Drammatica è il titolo del format teatrale ideato da Tindaro Granata, Carlo Guasconi e Ugo Fiore e dedicato alla drammaturgia contemporanea. Letture allo “stato brado” lasciano confrontare autore, attori e testo, ponendo sotto la lente d’ingrandimento la parola scritta e la sua potenza creativa nel primissimo stadio della sua concretizzazione scenica. Presentato per la prima volta a Roma nell’ambito di Anni Luce in una versione straordinaria, in collaborazione con i maggiori premi di drammaturgia nazionale, il progetto permette di ascoltare le opere di tre autori Under35: Caroline Baglioni, Tatjana Motta e Fabio Pisano. Le letture dei testi (il cui copione sarà distribuito anche agli spettatori nella sua versione lavorata) sono accompagnate da un confronto diretto con i singoli drammaturghi per sondare le loro ragioni, le loro tecniche e il loro rapporto con la scena attraverso degli incontri, guidati da Antonio Audino e realizzati in collaborazione con Rai Radio3, media partner delle tre serate, nell’ambito di Tutto Esaurito! – Il Mese del Teatro.

Bio

Attrice e autrice nata a Perugia nel 1985, lavora in Purificati di Sarah Kane per la regia di Antonio Latella nel 2007. Dopo essersi diplomata nel 2008 come attrice/performer al Centro Universitario Teatrale di Perugia diretto da Roberto Ruggieri, si laurea in Antropologia e nel 2012 entra a far parte del gruppo di ricerca teatrale La Società dello Spettacolo collaborandovi fino al 2017. Con il monologo Gianni vince il premio Scenario per Ustica (2015), il Premio In-Box (2016) e il Premio Museo Cervi (2017) e inaugura un sodalizio artistico insieme a Michelangelo Bellani, con il quale scrive a quattro mani e realizza Mio padre non è ancora nato (2018) e Sempre verde (2019), concludendo la trilogia dedicata ai legami di sangue. Parallelamente collabora con la Compagnia dei giovani del Teatro Stabile dell’Umbria e prende parte a diverse produzioni per la regia di Danilo Nigrelli, Antonio Latella, Liv Ferracchiati. Nel 2019 vince il “Bando Autori under40” alla Biennale Teatro di Venezia.

Crediti

In collaborazione con Rai Radio 3 nell’ambito di Tutto Esaurito! – Il mese del teatro

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.