fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio
Anni Luce - Situazione Drammatica
SITUAZIONE DRAMMATICA
DRAMMATURGIA ALLO STATO BRADO #2

Tatjana Motta

Notte Bianca


Vincitrice 55° Premio Riccione per il Teatro 2019

Notte Bianca è la storia di un incontro con una città e con l’ignoto. La città è il luogo in cui si recano una Donna e un Uomo, turisti piccolo borghesi in vacanza: un luogo accogliente e allo stesso tempo minaccioso, un purgatorio da attraversare per liberarsi della propria identità di viaggiatori in serie. L’ignoto sono gli altri uomini e le altre donne incontrati durante questo percorso: cittadini allo stesso tempo stranieri, qui come altrove, guide di un tragitto verso i margini della città e dell’esistenza. Nel cuore di questo viaggio iniziatico una festa notturna invita tutti a perdersi e a diventare qualcun altro anche solo per poche ore.

Situazione Drammatica è il titolo del format teatrale ideato da Tindaro Granata, Carlo Guasconi e Ugo Fiore e dedicato alla drammaturgia contemporanea. Letture allo “stato brado” lasciano confrontare autore, attori e testo, ponendo sotto la lente d’ingrandimento la parola scritta e la sua potenza creativa nel primissimo stadio della sua concretizzazione scenica. Presentato per la prima volta a Roma nell’ambito di Anni Luce in una versione straordinaria, in collaborazione con i maggiori premi di drammaturgia nazionale, il progetto permette di ascoltare le opere di tre autori Under35: Caroline Baglioni, Tatjana Motta e Fabio Pisano. Le letture dei testi (il cui copione sarà distribuito anche agli spettatori nella sua versione lavorata) sono accompagnate da un confronto diretto con i singoli drammaturghi per sondare le loro ragioni, le loro tecniche e il loro rapporto con la scena attraverso degli incontri, guidati da Antonio Audino e realizzati in collaborazione con Rai Radio3, media partner delle tre serate.

 

Gli incontri saranno riascoltabili online sulla pagina web del Teatro di Rai Radio3

 

Bio

Tatjana Motta (Venezia, 1988) si laurea in Arti Visive e dello Spettacolo all’Università IUAV di Venezia e successivamente si diploma in drammaturgia alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano. Il suo saggio di diploma, Tutto a fuoco, debutta al Teatro Franco Parenti di Milano all’interno della prima edizione della rassegna Teste Inedite. A ottobre 2017 scrive il microdramma I palazzi esplodono, Edgar compra la dinamite che va in scena per il progetto Metropolis – Promised Lands di Fondazione Milano. Nello stesso anno è finalista al 12° Premio Riccione Tondelli con il testo Nessuno ti darà del ladro. Da aprile 2018 fa parte del laboratorio permanente di drammaturgia Playstorm del Teatro Stabile di Torino. Nel 2019 è tra gli autori selezionati dall’ATS BeyondtheSUD (BETSUD) per una residenza in Brasile, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Rio de Janeiro, in collaborazione con la piattaforma di scambio internazionale Complexo Sul di Complexo Duplo. Con il testo Notte bianca, vince il 55° Premio Riccione per il Teatro 2019. Vive a Milano.

Crediti

cura della lettura Tatjana Motta
leggono Jacopo-Maria Bicocchi, Arianna Pozzoli, Alessandro Riceci, Matilde Vigna
con la partecipazione dell’autrice Tatjana Motta

In collaborazione con Rai Radio 3

Fotografo: Lorenzo Marocco
Make up: Claudia Marsicano