fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio
Anteprima Nazionale

OHT | Office for a Human Theatre

Rompere il ghiaccio


Con la performance Rompere il Ghiaccio, Filippo Andreatta continua ad approfondire il legame tra il paesaggio, gli elementi naturali che lo compongono e la condizione umana. Il suo sguardo “ecologico” si concentra sul ghiacciaio Grafferner, linea di demarcazione tra Italia ed Austria e confine in lento movimento per via del graduale scioglimento del ghiacciaio stesso. Qui, nell’area trasfrontaliera del Trentino-Alto Adige, si disegnano altri confini, questa volta politici, culturali, romantici, all’interno dei quali si inscrivono le storie di chi abita il territorio e di chi sceglie di oltrepassarne le frontiere. Insieme all’artista e performer Magdalena Mitterhofer e al sound designer Davide Tomat, Andreatta percorre la storia d’amore tra i suoi nonni Elsa ed Enrico, separati dall’isolamento del confino fascista e, affiancandola simbolicamente allo scioglimento del Grafferner, ci mostra la natura labile, cangiante, imperitura di ogni idea di confine.

Bio

Fondato nel 2008, OHT [Office for a Human Theatre] è lo studio di ricerca del regista teatrale e curatore Filippo Andreatta, il cui lavoro si occupa di paesaggio e di politica personale sottilmente affrontata nello spazio pubblico e privato. OHT ha collaborato a livello nazionale e internazionale con (tra gli altri) Fondazione Haydn (IT), NYC Artists’ Salon (USA), Romaeuropa festival (IT), Triennale Teatro Milano (IT), the Josef and Anni Albers Foundation (USA), Whitechapel Gallery Londra (UK), Istituto Italiano di Cultura di Vienna (AT) e MAXXI museo delle arti del XXI secolo Roma (IT). Infine, Centrale Fies è partner di lungo corso per molti progetti. OHT è stata premiata per eccellenza artistica, con premi come Nuove Sensibilità per giovani registi teatrali (2008), premio Movin’Up per giovani artisti (2016 e 2017), OPER.A 20.21 Fringe (2017) e una nomina come Miglior Allestimento Scenico ai premi UBU (2018).

Crediti

idea, regia e scena Filippo Andreatta
con Magdalena Mitterhofer
suono e musica Davide Tomat
scenografo associato Alberto Favretto
costume Ettore Lombardi
video Armin Ferrari
responsabile allestimento Letizia Paternieri
assistente regia Veronica Franchi
suggerimenti astrologici Mona Riegger e Astro*Intelligence

amministrazione e produzione Laura Marinelli
promozione e cura Laura Artoni
produzione OHT
co-produzione MAXXI museo nazionale delle arti del XXI secolo
residenza artistica Centrale Fies art work space
con il contributo di Fondazione Caritro, Provincia Autonoma di Trento

In corealizzazione con:
MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo