fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio
Prima Nazionale

Azkona & Toloza

Extraños Mares Arden


Già con Tierras del sud (presentato durante il Romaeuropa Festival 2020) il duo ibericosudamericano Azkona & Toloza ha mostrato come il teatro possa essere trasformato in un dispositivo in grado di ribaltare le narrazioni dominanti e le immagini che l’occidente ha prodotto per raccontare se stesso. Il Ref21 ospita i due spettacoli che completano la trilogia Pacìfico, inaugurata nel 2014 per indagare le conseguenze del neocolonialismo e del capitalismo in Cile, Argentina e Brasile. Con un teatro documentario radicato nella tradizione sudamericana ma reinventato nelle forme e nei simboli che animano la scena Txalo Toloza-Fernández e Laida Azkona Goñi condensano la complessità della storia sudamericana e delle sue relazioni con l’occidente. Primo capitolo di questo percorso Extraños mares arden intreccia la storia della famiglia Guggenheim con quella del deserto di Atacama per mostrare i legami tra l’industria mineraria e il sistema dell’arte contemporanea.

Bio

Txalo Toloza-Fernández si forma come videoartista a Siantiago del Cile e come performer e artista teatrale a Barcellona, dove risiede e lavora dal 1997. Nel 2005 ha creato lo studio audiovisivo “MiPrimerDrop” specializzato in lavori videografici dedicati alle arti viventi e performative. Dal 2005 è membro della compagnia Azkona&Toloza insieme alla coreografa basca Laida Azkona Goñi. Performer, operatore video, regista, professore e attivista è collaboratore abituale della performer Sònia Gómez e dal 2007 fa parte della compagnia FFF del regista Roger Bernat.
Costruito sul rapporto tra le nuove forme di colonialismo presenti in Sud America e lo sviluppo della cultura contemporanea, Tierras del Sud fa parte è uno dei suoi ultimi lavori teatrali.

Laida Azkona Goñi vive tra Barcellona e Pamplona (dove è nata nel 1981). Si è formata come danzatrice alla Rambert School (Londra), al SEAD (Salisburgo) e al Trisha Brown Company Studio (New York) prima di dedicarsi alla ricerca, alla creazione e all’interpretazione nel campo delle arti performative transdisciplinari. Nel suo lavoro individuale si concentra sulla configurazione del materiale artistico attraverso il corpo e il movimento. Dal 2013 lavora con Txalo Toloza-Fernández con il quale nel 2016 presenta “Extranos Mares Arden” primo progetto di una trilogia di documentari teatrali firmati come Azkona & Toloza e volti ad indagare il rapporto tra il neocolonialismo e la cultura contemporanea. Laida è stata interprete, tra gli altri,  di Francesco Scavetta (Oslo), Juschka Weigel (Berlino) o Noemí Lafrance (New York) ed è stata co-fondatrice del gruppo scenico Hierba Roja e del festival INMEDIACIONES di Pamplona.

Crediti

© Alessia Bombaci

Ideazione e scenario video: Txalo Toloza-Fernández
Coreografia: Laida Azkona Goñi
Con Laida Azkona Goñi eTxalo Toloza-Fernández
Musica e sound design: Juan Cristóbal Saavedra
Design di scena e video: MiPrimerDrop
Illuminazione, Ana Rovira
Coordinamento ricerca:, Leonardo Gamboa Caneo
Scena e produzione audiovisiva, Elclimamola
Collaboratori, Sònia Gómez, Marta Galán, Iñaki Álvarez, and Gabino Rodríguez

Prodotto da Antic Teatre (Barcelona)?; Belar Gorria
Coprodotto da Festival TNT – Terrassa?; Festival BAD (Bilbao)?; FUNDECAP (Antofagasta)