fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio
Prima Nazionale
Dancing Days

Connor Schumacher

Funny Soft Happy & The Opposite


Con la sua ricerca artistica tesa all’individuazione di pratiche di movimento capaci di riconnettere le comunità Connor Schumaker è presto apparso come uno dei più promettenti coreografi europei. Nella sua nuova pièce sei performer si immergono in un allenamento ad alta intensità per il cervello e per il corpo, una prova di resistenza che trasforma la vita in un’esperienza coreografica, musicale e jazz. Una necessità di resistenza che nasce in un mondo in cui i valori umani come la cura, la compassione e l’attenzione reciproca sembrano ostacolati. Come ci relazioniamo gli uni agli altri come individui in un mondo del genere? O a un gruppo? Grazie ai musical di Bob Fosse, alle neuroscienze e ai video di allenamento degli anni Ottanta, questi sei corpi diversi ci mostrano come potrebbe essere la vita.

Bio

Connor Schumacher è interessato a tutto ciò che la danza è stata, è diventata e a tutto ciò che potrà essere in futuro. Perché da qualche parte, al suo interno, c’è la chiave per un pensiero rivoluzionario. Quindi…muoviamoci! 

Schumacher è un artista di danza e direttore artistico di Stichting ARK, la fondazione con cui organizza corsi di movimento, rave e con cui crea performance con l’obiettivo di far muovere le persone. Connor è convinto che il mondo sarebbe un posto migliore se ballassimo ogni giorno. Dalla scorsa stagione il coreografo è in tournée con Funny Soft Happy & The Opposite, spettacolo acclamato in tutti i teatri in cui è stato rappresentato. Tra le sue precedenti performance: Threesome (2019), OK Future (2017), The Fool (2018) e Boy Oh Boy (2012).  Connor ha preso parte ai progetti di ricerca europei Dancing Museums (2015-2017) e Empowering Dance (2018-2020), con i quali ha cercato nuove modalità di interazione con il pubblico indagando le competenze trasversali che le persone possono sviluppare attraverso la danza. Formatosi al Purchase Conservatory of Dance di New York, e come artista  indipendente al Dansateliers di Rotterdam, nel 2019 il coreografo è stato insignito con il Premio del Dutch Dance Festival, che gli ha offerto un budget di produzione da investire nel suo nuovo lavoro Stillness Is A Concept.

Crediti

Ideazione, coreografia: Connor Schumacher
Realizzato in collaborazione con e performato da: Mohamed Boujarra, Karlijn Roest, Majon van der Schot, Paolo Yao, Connor Schumacher
Drammaturgia: Maaike Schuurmans
Lightdesign & tecnica: Edwin van Steenbergen
Costumi: Noor Mulders (Dragadina)
Musica: Animal Collective, Lex Baxter, Chassol, Doon Kanda, Fever Ray, LAMAt Records, Evelyn Ida Morris, Nice as Fuck, Paramore, Raymond Scott, SOPHIE, Susanne Sundfør, Paula Temple, The Acid, The Books, Tina Turner, Tzuing
Immagine pubblicitaria: Noortje Stortelder
Foto di scena: Anna van Kooij

Produzione: Stichting ARK, Dansateliers
Supportato da: Fonds 21, Fonds Podiumkunsten, Prins Bernhard Cultuurfonds, Stichting Zabawas, Gemeente Rotterdam.