fbpx

Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio
Prima Nazionale
Dancing Days

Soa Ratsifandrihana

Gr oo ve


Danzatrice e coreografa, formatasi al Conservatoire National Supérior de Musique et de Danse di Parigi e già nei lavori di Anne Teresa De Keersmaeker e James Thierrée, Soa Ratsifandrihana costruisce la sua prima creazione intorno al groove, questo indefinibile “quasi nulla” che fa pulsare la musica come un cuore. Gli spazi vuoti che separano le lettere della parola nel titolo sono la traduzione grafica della suspense e dei momenti di silenzio che la coreografa individua all’interno del groove, nozione alla base di molti stili musicali prodotti nel XX secolo. Ecco un assolo che sembra voler tornare ai ricordi dell’infanzia per generare un risveglio nella danza, una gioia profonda, quasi spirituale per una coreografia scritta il più vicino possibile a ciò che batte nel cuore dell’interprete.

Bio

Coreografa francese di origini malgasce, Soa Ratsifandrihana ha studiato al Conservatoire National Supérieur de Musique et de Danse di Parigi e ha avviato il suo percorso artistico lavorando come interprete in Tabac Rouge di James Thierrée e in Du désir d’horizons di SaliaSanou. È poi entrata a far parte della compagnia Rosas di Anne Teresa de Keersmaeker per la quale è stata interprete anche dell’assolo Fase, trasmesso per la prima volta dalla coreografa a una nuova generazione di danzatrici. Il riallestimento della pièce è stato acclamato come “Miglior Spettacolo di danza del 2019” dal New York Times. Ratsifandrihana si è imposta all’attenzione internazionale per le sue qualità d’interprete ma accanto a queste ha iniziato a sviluppare dal 2016 la propria personale ricerca artistica. È in questo periodo infatti, che inizia a collaborare con i musicisti Sylvain Darrfourcq e Ronan Courty per dare vita alla scrittura minimalista e nervosa di Tendimite. Nell’Agosto del 2020 presenta Folia alla Cologne Philharmonic e continua a sviluppare il suo lavoro interessandosi particolarmente ai movimenti grezzi, alla musica e alla poesia. Attraverso la danza, Soa vuole raggiungere una sintesi tra spontaneità e rigore compositivo sullo sfondo della propria storia.
La coreografa vive a Bruxelles dove ha iniziato la creazione di g r oo ve. 

Crediti

Coreografia e interpretazione: Soa Ratsifandrihana
Musica: Alban Murenzi e Sylvain Darrifourcq
Luci: Marie-Christine Soma
Costumi: Coco Petitpierre
Assistente Costumi: Anne Tesson
Regia luci: Suzanna Bauer
Regia suono: Guilhem Angot
Archivi e sguardo esterno: Valérianne Poidevin
Sguardo esterno: Thi-Mai Nguyen
Stagista: Mylène Monjour

Produzione e diffusione: AMA – Arts Management AgencyFrance Morin, Cécile Perrichon, Anna Six.
Coproduzione: Arts Management Agency, Atelier 210, Charleroi danse, MARS – Mons Arts de la Scène, La Place de la Danse – CDCN Toulouse Occitanie, workspacebrussels, T2G – Théâtre de Gennevilliers, Centre Dramatique National, la Soufflerie – scène conventionnée de Rezé
Con l’aiuto della Fédération Wallonie-Bruxelles – Service de la Danse.
Con il sostegno di CNDC – Angers, Pointculture, Iles asbl, GC De Kriekelaar, Fabbrica Europa – PARC Performing Arts Research Centre, Kaaitheater e il Centre national de la Danse.