TURNING | Symphony of Sorrowful Songs
ALESSANDRO SCIARRONI PER IL BALLETTO DI ROMA

TURNING | Symphony of Sorrowful Songs

8 dicembre 2015
h 18
da € 13 a € 15
MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo
Acquista online


Ospitato dalle istituzioni nazionali e internazionali più importanti -tra cui il Festival d’Automne à Paris, il Centre Pompidou e Le 104 a Parigi- Alessandro Sciarroni trasporta lo spettatore all’interno di un universo di segni rigorosi e semplicissimi eppure capaci, nella loro reiterazione e scarnificazione, di essere specchio del sentire umano e delle sue relazioni. Le opere dell’artista sono, peraltro, indefinibili: sospese tra il linguaggio della danza e quello della performance ricercano e trovano una nuova definizione di “performing art”, rivolgendosi all’intimità dello spettatore. Per gli spazi del MAXXI l’artista sceglie di lavorare su una nuova ricerca assieme ai danzatori del Balletto di Roma, storica compagnia -fondata da Bartolomei e Zappolini nel 1960- che è da sempre punto di riferimento di grande prestigio per tutto il territorio nazionale. Accanto a un profondo rispetto nei confronti della tradizione del balletto, ha favorito negli anni la crescita di nuovi talenti coreografici italiani. Con la versione “Symphony of sorrowful songs” -titolo che omaggia il compositore polacco Henryk Górecki- Sciarroni si concentra sull’azione che consente al corpo di roteare sul proprio asse. Un site specific dove l’artista mostra i primi materiali del progetto “TURNING”, prodotti durante alcuni giorni di creazione con il Balletto di Roma. In equilibrio costante tra la razionalità della pratica e la perdita d’equilibrio o vertigine, Sciarroni torna a raccontare un io in cerca di se stesso, che tenta faticosamente di relazionarsi con le fragilità della collettività. La performance sarà presentata nella sala Gianferrari del MAXXI e, durante la giornata dell’8 dicembre, i danzatori del Balletto di Roma condivideranno la loro pratica con i visitatori in diversi spazi del museo.

 


Invenzione Alessandro Sciarroni per il Balletto di Roma_direzione artistica Roberto Casarotto
Danzatori Amante Placido, Adrian, Marcos Becerra, Francesco Saverio Cavaliere, Marta Ciappina, Roberta De Simone,
Amedeo Giunta, Siro Guglielmi, Monika Lepisto, Fabio Novembrini, Luca Pannacci, Valentina Pierini, Roberta Racis,
Raffaele Scicchitano, Sophie Tonello, Claudia Vecchi
Musica Paolo Persia Cura del progetto Lisa Gilardino

Da un’idea sviluppata all’interno del progetto Migrant Bodies al Centro per la Scena Contemporanea Bassano del Grappa (Italy), La Briqueterie – Centre de Développement Chorégraphique du Val de Marne (Francia), Circuit-Est (Quebéc), The Dance Centre (British Columbia), HIPP The Croatian Institute for Dance and Movement (Croazia) Sostenuto da Programma Cultura 2007-13 dell’Unione Europea, La Biennale di Venezia_Biennale College 2015
Foto ©Matteo Carratoni

maxxi_bdr-300x87

Festival 2015