Relative Collider
LIZ SANTORO
PIERRE GODARD

Relative Collider

28 ottobre - 29 ottobre 2016
venerdì e sabato h 21
da € 14 a € 20
Teatro Vascello
Acquista online

 

È un’alchimia di ricerca scientifica e scrittura coreografica, quella nata dall’incontro tra Liz Santoro e Pierre Godard. Danzatrice e coreografa americana, formatasi alla Boston Ballet School, Santoro ha studiato neuroscienze alla Harvard University, laureandosi nel 2001 in psicologia e biologia.

Un percorso inverso a quello del francese Godard che, laureatosi in matematica applicata a Grenoble, inizia a lavorare in teatro prima come tecnico, poi come assistente luci, stage manager e, infine, regista. Una passione che prosegue, parallelamente al completamento degli studi presso l’Université Paris-Sorbonne e poi con un dottorato di ricerca in informatica, focalizzato in particolare sui modelli probabilistici, presso il laboratorio LIMSI – CNRS.

Relative Collider è il secondo lavoro di questo duo, capace d’estrarre viscerale poesia e sensualità da rigorosi schemi coreografici. Collisione di strutture e caos, numeri e parole, gesti definiti ed espressioni inscrutabili e improvvisate, Relative Collider riflette sulle modalità attraverso le quali diamo e riceviamo attenzione. Ma il punto di partenza analitico, sul quale si sviluppa lo spettacolo, si trasforma in scena in un puzzle eccitante e liberatorio.

Come frammenti di uno sconosciuto ingranaggio, i danzatori cominciano a muovere mani e piedi, seguendo il ritmo di un metronomo. Prima meccanici e matematici, i loro movimenti si sviluppano, presto, in una coreografia che fa propria la casualità del gioco e nella quale il corpo si pone in uno stato di transizione continua.

 


Durata 45′
Concept Liz Santoro, Pierre Godard

Con Pierre Godard, Cynthia Koppe, Liz Santoro, Lorenzo De Angelis
Suono Brendan Dougherty
Costumi Reid Bartelme
Direttore tecnico Sarah Marcotte
Produttore Fanny Lacour
Produzione Le principe d’incertitude
Coproduzione Théâtre de Vanves, L’Atelier de Paris – Carolyn Carlson, The Chocolate Factory, Abrons Arts Center
Supporto FUSED (French US Exchange in Dance), Point Ephémère, Jerome Foundation, DRAC Ile-de-France, Centre National de la Danse, ImPulsTanz Festival

Foto © Ian Douglas

‘La Francia in scena’, la stagione artistica dell’Institut français Italia, è realizzata su iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, con il sostegno dell’Institut français e del Ministère de la Culture et de la Communication, della Fondazione Nuovi Mecenati, della Sacem Copie Privée, della Commissione Europea (Creative Europe) e del Ministero dell’Istruzione italiano dell’Università e della Ricerca – Afam (MIUR – Afam).


crediti_francia