Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Terje Rypdal


Terje Rypdal, conosciuto a livello internazionale sin dagli Anni Settanta per il suo lavoro con Jan Garbarek e George Russell oltre che per la collaborazione con Manfred Eicher e la casa discografica ECM. Rypdal attento ed affascinato, sin da giovanissimo, dal rock, dall’immediato post punk, dall’hard funk, intraprende tuttavia gli studi musicali sotto la direzione di Finn Mortenson, colto musicista grazie al quale si avvicina all’interpretazione delle maggiori opere dei compositori classici, fra cui Mahler, Bach, Brukner e Stockhausen.
Durante il periodo dei Dream, un gruppo ispirato a Jimi Hendrix che per lui rappresenta l’anello di congiunzione tra il free rock e il jazz, Rypdal comincia a praticare l’improvvisazione, mentre con Garbarek ed il percussionista Jon Cristensen inizia una lunga serie di collaborazioni coronate nel 1969 da un quartetto (insieme al bassista Arild Andersen) riunito sotto l’egida del compositore George Russell, ideatore del Lydian Chromatic Concept of Tonal Organisation, ricerca teorica alla base degli studi sulla modalità.
In questo periodo realizza numerose incisioni, soprattutto con musicisti norvegesi, tra le quali si ricordano Terje Rypdal/Miroslav Vitous/Jack DeJohnette del 1979 e To be continued con lo stesso trio due anni dopo, un duo registrato con David Darling, Eos, nel 1984 ed un trio registrato con Palle Mikkelborg e Christensen, Decendre, nel 1980.
La sua formazione lo porta a lavorare sia come musicista jazz, sia come compositore di opere sinfoniche e da camera, alcune delle quali registrate per la ECM nei due album Undisonus / In Neo (1987) e Q.E.D. (1993).
Nello stesso periodo effettua inoltre una lunga tournée con il chitarrista norvegese di heavy rock Ronnie LeTrekrö (ex TNT) e la band Daredevils.
Nel 1994 registra If Mountains Could Sing a cui partecipano alcuni dei più noti musicisti classici norvegesi. Con un altro trio – The Chasers – registra i due album Chaser (1985) e Blue (1987) per la casa discografica tedesca ECM. Il trio diventa un quartetto e registra The Singles Collection (1988).
Nel 1997 fonda il Trio Skywards: il gruppo prende il nome dal CD Skywards realizzato nel 1997 con 8 musicisti, tra i quali Jon Christensen, Palle Mikkelborg, David Darling e Paolo Vinaccia. Mentre la sua attività di chitarrista continua – da citare almeno il progetto Karta, enesemble composto, insieme chitarrista, da Markus Stockhausen (tromba, corno) e Arild Andersen (contrabbasso) – Rypdal si dedica con sempre maggiore interesse alla composizione.

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.