Eco

Light

Eco

Light

Torna su
Cerca ovunque |
Escludi l'Archivio |
Cerca in Archivio

Yves Prin


Nato nel 1933 a Sainte-Savine, studia pianoforte con Yves Nat e direzione d’orchestra con Louis Fourestier al Conservatorio parigino. Assistente nel 1968 di Bruno Maderna (che lascerà una forte impronta nella sua attività compositiva), diventa direttore musicale dell’Orchestre Philharmonique des Pays de la Loire dal 1970 al 1974, passando quindi all’Atelier Lyrique du Rhin fino al 1980. Grazie a uno stage di formazione presso l’IRCAM si avvicina alle nuove tecnologie, di cui farà uso spostandosi progressivamente verso il repertorio contemporaneo. Prin alterna l’attività di interprete a quella di compositore e il suo catalogo (pubblicato principalmente dalle Edizioni Durand) comprende una quarantina di opere, tra cui cinque concerti. Ricordiamo, tra le altre, Au souffle d’une voix, Hymnus 68, Mobiles, Dioscures, Mémoire d’Éphémères, Ballade pour Frédéric, Hamlet-Machine, In Praise of Flight, De Amor Desesperado (sulle poesie dell’argentina Silvina Ocampo), Les Amants, La Parade du balbuzard amoureux, Le Rêve d’Isis, Tu as marché contre le vent, Abismos.
A partire dagli anni Ottanta ha legato la sua carriera soprattutto a Radio France, come produttore, direttore musicale, responsabile per la musica contemporanea, fino a diventare delegato artistico del Festival Présences.

  • Per migliorare la tua navigazione sul nostro sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.